Condannato l’hacker di The Fappening

the fappening

Molti di voi, se non tutti, ricorderanno quello che successe mesi addietro, quando molte celebrità si ritrovarono derubate delle loro foto più intime, riapparse poi ovunque in internet. Parliamo ovviamente di quello scandalo che poi sarebbe stato ricordato come The Fappening.

Ora la vicenda sarebbe però giunta a un’importante svolta. Ryan Collins, il trentaseienne accusato di aver hackerato e derubato della propria intimità le celebrità coinvolte è stato pubblicamente giudicato colpevole di essersi illegalmente introdotto in decine di account iCloud e Gmail posseduti da personaggi celebri come Jennifer Lawrence, Rihanna, Avril Lavigne, Kim Kardashian e chi più ne ha più ne metta.

La pena è quantomai severa. Sono ben 18 i mesi di prigione che Collins dovrà scontare prima di poter essere considerato riabilitato agli occhi della società, quella stessa società che però non ha mancato di godere (in tutti i sensi probabilmente) di tutto quello che l’uomo aveva fatto.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Paradossalmente però, la sentenza si limiterebbe al solo hack degli account vittime della sua effrazione virtuale, questo perché gli investigatori non avrebbero scoperto alcuna connessione tra l’imputato e l’upload delle sottratte alle star.

Fonte: Dipartimento della Giustizia degli Stati Uniti, The Guardian