Dune: per il regista Denis Villeneuve, i film Marvel sono fatti con lo stampino. “Ci hanno trasformati in degli zombie”

Dune Warner Bros Dennis Villeneuve

Con Dune che ha finalmente raggiunto le sale di tutto il mondo, Denis Villeneuve ritorna alla ribalta. Il regista, però, ha deciso di far parlare di se toccando un argomento molto caro a milioni e milioni di persone: i Cinecomic Marvel. Villeneuve ha infatti criticato molti dei film del Cinematic Universe, reputandoli dei semplici copia e incolla e, sostanzialmente, ben lontani da ciò che un etichetta nota come “Casa delle Idee” dovrebbe rappresentare.

Denis Villeneuve, così come fecero a loro tempo sia Martin Scorsese che Francis Ford Coppola, ci va duro sulla cinematografia Marvel. Il regista si riferisce, in particolare, proprio ai prodotti del Cinematic Universe, che secondo lui altro non sono che un copia e incolla di altri film.

In questa intervista, oltre a definire i film come uno la copia dell’altro, li ha definiti tutto tranne che cinema. “Il problema principale è che ci troviamo di fronte a troppi film che altro non sono che l’uno la copia dell’altro. Questo tipo di pellicole ci ha trasformati in degli zombie”, ha dichiarato il regista in un’intervista di El Mundo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

In un’intervista condotta successivamente dalla testata francese Premiere, il regista del remake di Dune si è spiegato meglio, seppur senza ovviamente addolcire la pillola. “Se parliamo di Marvel, il problema è che quesit film sono fatti con lo stampino. Alcuni registi aggiungono qualche sfumatura ma sono tutti modellati nella stessa fabbrica. Non toglie nulla a questi film, ma seguono tutti lo stesso schema”.

Villeneuve ha poi chiarito che lui non ce l’ha con i blockbuster in generale, bensì con film che semplicemente non hanno originalità. “Basterebbe guardare all’età d’oro di Hollywood per trovare film commerciali che riuscivano a distinguersi artisticamente e anche in chiave politica. Non ho mai ritenuto un impedimento avere budget generosi. Chi ha deciso che film dal budget faraonico non possano essere alc ontempo artisticamente rilevanti? Penso ad esempio a Christopher Nolan o Alfonso Cuarón”, conclude Villeneuve.

Ovviamente non sono mancate critiche e risposte. Neill Blomkamp, regista di District 9 e Humandroid, non c’è andato leggero con gli epiteti, definendo Villeneuve un “fo***to st***zo”. Recentemente, inoltre, la regista Chloè Zhao ha ammesso che è stato proprio Villeneuve a fare da ispirazione, affermando di aver convinto ad affidarle il film Eternals proprio usando Villeneuve come esempio.

E Chloè Zhao non è certamente l’unica regista talentuosa tra i registi Studios. Ricordiamo infatti che nella schiera di Marvel Studios troviamo anche James Gunn, famoso per aver reso iconici personaggi fino ad allora anonimi come I Guardiani Della Galassia e per aver, sostanzialmente, realizzato l’unico film del DCEU che risulti effettivamente sopra la decenza, ossia The Suicide Squad. E non possiamo dimenticare poi Taika Waititi e, soprattutto, Sam Raimi, con quest’ultimo coinvolto in and the Multiverse of Madness.

E voi che ne pensate, cari Gametimers? Diteci la vostra come sempre. Nel frattempo, ricordiamo che il remake di Dune è finalmente sbarcato nelle sale di tutto il mondo, e i primi pareri sono decisamente entusiasti!

Fonte: El MundoPremiere Twitter