Ecco la Top 10 dei giochi del 2020 secondo la redazione di GameTime!

Introduzione

Il 2020 è ormai alle nostre spalle. Mentre aspettiamo di aprire le porte all’anno che verrà, nella speranza possa portarci per davvero un po’ di tranquillità, noi di GameTime abbiamo deciso di ricordare tutto ciò che di buono il 2020 ci ha regalato, ludicamente parlando.

È stato un anno pieno di avvenimenti e giochi importanti, poco ma sicuro, e mai come questa volta ci siam ritrovati in difficoltà a decidere chi possa essere stato, effettivamente, il vero re degli ultimi dodici mesi. Valve ritorna sul mercato, così come l’immancabile Naughty Dog; ma, in realtà, son davvero tanti i graditi ritorni e, in effetti, anche le sorprese.

Vi anticipiamo che abbiamo voluto non inserire Cyberpunk 2077 tra i titoli candidabili in questa classifica. Da un lato perchè ci siamo attenuti allo stesso regolamento dei The Game Awards 2020, e dall’altro perchè avremmo dovuto mettere su piani differenti le varie versioni del gioco anziché valutarlo come titolo unico. Abbiamo inoltre escluso edizioni rimasterizzate (non i remake) di giochi usciti già precedentemente usciti (come potrebbero essere Command & Conquer Remastered Collection o Royal).

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Seguiteci in questo viaggio e scoprite cosa, secondo noi, può davvero essere reputato una pietra miliare e cosa ha cambiato di più il voto dei videogiochi nell’anno appena trascorso. E, soprattutto, fateci sapere se concordate con noi o quale sarebbe stata la vostra personalissima lista.

Tutti pronti?

Banner Telegram Gametimers 2
Successivo

1. The Last of Us Part 2

Il capolavoro di Naughty Dog centra la perfezione in così tanti campi che è davvero impossibile non considerarlo uno dei migliori giochi del decennio, figuriamoci dell’anno.

L’avventura di Ellie e Joel è ricca di sorprese, di qualità e di spunti di riflessione. La linea di distinzione tra amici e nemici non è mai stata così labile, e solo tramite un videogioco era possibile raccontare un capovolgimento di punti di vista simile.

Perfetto narrativamente, perfetto nelle sparatorie, perfetto nello stealth e perfetto nei comportamenti dell’Intelligenza Artificiale nemica: The Last of Us Part 2 è un gioco inattaccabile sotto ogni aspetto. A tutto questo, aggiungeteci la miglior recitazione digitale mai vista in un videogioco, e il risultato è fatto.

Dopotutto, quando un’opera simile finisce per dividere così tanto, molto spesso significa proprio questo: che delle grandi emozioni, nel bene e nel male, e riuscito a suscitarle. Anche il dolore può essere indimenticabile.

The Last of Us Part II
Successivo