Elden Ring: Miyazaki si è occupato dei dialoghi, George R.R. Martin del world building

Elden Ring FromSoftware Bandai Namco 5

Elden Ring, come sappiamo, vedrà la collaborazione di due menti geniali. Da una parte, troviamo un visionario Game Director quale Hidetaka Miyazaki, mentre dall’altro troviamo una delle penne più influenti della letteratura moderna: George R.R. Martin. Stando alle ultime dichiarazioni della software house, non sarà Martin ad occuparsi dei testi, bensì proprio Miyazaki. Allo scrittore di Game of Thrones, però, è spettato un compito altrettanto arduo: il world building di Elden Ring.

Esso, infatti, ha fatto da vera e propria colonna portante su cui si è dovuto poi attemere Hidetaka Miyazaki. Il game director giapponese ha infatti scritto trama e dialoghi basandosi sulla mitologia di Martin, con il classico stile frammentato a cui ci ha abituato Miyazaki e . La narrazione sarà dunque molto interpretabile, seppur con una certa coerenza con quanto inventato da Martin.

Il tutto, ovviamente, non sarebbe stato possibile senza la penna dello scrittore statunitense. Hidetaka Miyazaki ha infatti affermato che la presenza di è stata cruciale per la creazione non solo di un mondo di gioco credibile e affascinante, ma anche dei personaggi di gioco in se che possano lasciare qualcosa al giocatore.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

I titoli non hanno mai puntato particolarmente sugli altri NPC, ad eccezione proprio di Elden Ring. Nonostante l’influenza di Miyazaki, però, il tratto distintivo di Martin sarà facilmente distinguibile, afferma FromSoftware. Siamo dunque curiosi di vedere i frutti di questa intrigante collaborazione tra questi due fenomenali narratori.

Elden Ring è in sviluppo presso ed è atteso per il 21 gennaio su PC, console old-gen e console next-gen. Dietro il gioco troviamo due degli autori migliori al mondo, quali e Hidetaka Miyazaki. Ne va da sé, dunque, che le aspettative sono decisamente elevate per quel che riguarda lo storytelling e la lore.

Inoltre, sono stati pubblicati nuovi dettagli riguardanti il mondo di gioco, che ricordiamo essere open-world, così come la presenza di finali multipli e l’importanza degli NPC. Questi ultimi saranno infatti dei narratori che ci aiuteranno a comprendere meglio l’intrigato e complesso mondo ideato da Martin e Miyazaki.

Il gioco potrà anche essere giocato in co-op con i propri amici, fino a un massimo di quattro giocatori per partita. I giocatori possessori della versione PS4 o Xbox One del gioco, inoltre, avranno accesso all’upgrade next-gen gratuitamente. Nel frattempo, avete visto i riferimenti a Berserk presenti nel trailer? Potete ammirarli andando qui!

Fonte: IGN