F1 2016 – recensione

Indietro
Successivo

Voglia di velocità

Con una fluidità a 60 FPS con sporadici cali, lascia a bocca aperta grazie a una sensazione di velocità memorabile. I veri appassionati di racing proveranno soddisfazioni folli in prossimità di un sorpasso azionando il sistema DRS, oppure preparando la staccata con una decelerazione che toglie il fiato…ma se siamo comodi sul divano? Ed è proprio qui che Codemasters ha fatto il capolavoro, inganna i nostri sensi facendoci credere di essere davvero con Sebastian Vettel e la sua rossa sul circuito. Tutto questo grazie anche alla risoluzione a 1080p che lo rende il primo F1 da vera Console Next-Gen. Passando al sistema di controllo ci sono delle belle novità, la più evidente è la possibilità di recuperare il controllo della vettura nei casi di sovrasterzo, una scelta che può apparire meno simulativa ma che appaga il giocatore. Mettiamo subito in chiaro che è un titolo che punta al realismo e questa scelta di donare maggior accessibilità si dissolve non appena si configurano i controlli da “Leggenda”. Zero assist alla mano il dosaggio del gas premierà solo i valorosi e temerari piloti che possiedono una sensibilità sopra la media, altrimenti il valzer dei testa coda fortuiti ci porta ad emulare le gesta da freestyler di Ken Block, ma non sarebbe il caso.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

F1_2016_Silverstone_37

Indietro
Successivo
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8.5
f1-2016-recensione<strong>PRO</strong> <BR> La miglior sensazione di velocità su Console. <BR> Un controllo reattivo e preciso del mezzo per disegnare traiettorie da sogno. <BR> L'unica F1 per Console di nuova generazione.<BR> <strong>CONTRO</strong> <BR> Carriera troppo selettiva non alla portata di tutti. <BR> Modelli degli umani non all'altezza del resto. <BR>