FIFA 20: Electronic Arts ha rimosso Marco Van Basten dal gioco dopo le polemiche su una frase nazista

FIFA 20

Electronic Arts ha deciso di rimuovere il calciatore Marco Van Basten da FIFA 20, dopo una polemica scoppiata in TV lo scorso mese. Allo stesso modo è stato sospeso il contratto di licenza che lo vedeva protagonista.

L’olandese è stato uno dei più forti calciatori a cavallo degli anni ’80 e ’90, nonostante la sua breve carriera durata solamente 14 anni. Ha vinto tre Palloni d’Oro e un FIFA World Player, prima di un grave infortunio che ne ha chiuso anticipatamente la carriera dopo circa due anni passati da infortunato.

Lo scorso mese in una intervista al canale olandese di FOX Sport ha pronunciato la frase “Sieg Heil” ovvero il saluto nazista, per prendere in giro il presentatore e la sua scarsa conoscenza del tedesco. Il calciatore non sapeva di essere in onda e ha cercato di scusarsi e camuffare la gaffe.

Con un comunicato stampa la TV olandese ha annunciato di aver sospeso il calciatore, e che il suo stipendio sarebbe stato devoluto in beneficenza a un’associazione che si occupa di documentare le guerre.

Decisione analoga presa nelle ultime ore anche da Electronic Arts che ha sospeso il contratto e rimosso il giocatore da FIFA 20.

Fonte: TwinfiniteThe Telegraph

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here