Godfall: su PlayStation 5 esclusiva temporale solo per sei mesi, poi uscirà anche su Xbox Series X

Godfall
Banner Telegram Gametimers 2

non sarà esclusiva PlayStation 5, non per sempre almeno. Uno dei titoli che compongono la line-up della console Sony arriverà, in seguito, anche su Xbox Series X. A rivelare questa informazione è stato, incredibilmente, il trailer di lancio del titolo.

Il fatto che fosse esclusiva console PlayStation 5 ma che sarebbe comunque anche arrivato anche su PC, aveva lasciato la porta aperta a qualche minima speranza. Ora, le didascalie poste in chiusura del trailer di lancio non lasciano adito a dubbi. “Non disponibile su altre console almeno fino al 12 maggio 2021”, recita il trailer.

La prima release di è fissata per il 12 novembre e cioè contemporaneamente al lancio di PlayStation5 negli USA, il 12 maggio il gioco compirà sei mesi e potrà arrivare anche altrove. Ora, per “altre console” ci pare ragionevole pensare si intenda Xbox Series X o, spingendo la fantasia un passo oltre, le console della generazione attuale e Nintendo Switch. L’ipotesi Series X, comunque, rimane la più accreditata.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Sul versante PC, invece, risulta essere una esclusiva di Epic Game Store ma non si hanno notizie del suo approdo su altri market-place come Steam e colleghi. Non ci aspettiamo nulla da quel punto di vista ma potremmo sempre essere smentiti. Quale che sia la piattaforma sulla quale lo giocheremo, siamo sicuri della sua uscita oramai imminente. Il titolo è entrato in fase gold nel mese di settembre. Nel corso delle ultime settimane abbiamo avuto modo di apprezzare più volte la risoluzione 4K@60fps mentre, però, gli hanno smentito la possibilità di arrivare fino a 4K@120fps.

Cosa ne pensate di questa notizia? Gli utenti playStation sono contenti di poter condividere questo titolo con la libreria Xbox? E gli utenti Xbox, invece, sono felici di poter provare un titolo originariamente inteso solo per i videogiocatori PlayStation?

Fonte: YouTube