GTA 5: Digital Foundry mette a confronto la versione PC con quelle PlayStation 4 e PlayStation 5

grand-theft-auto-v-5-gta5-gta-rockstar-games-take-two-interactive

GTA 5 sbarca anche sulle console di nona generazioni, ma quali sono le differenze tra una versione PC con dettagli ad ultra e le versioni next-gen? Ecco il verdetto nel video di Digital Foundry.

A rappresentare l’angolo console abbiamo sia la 4 sia la Playstation 5, in un confronto diretto con la versione PC dotato di Windows 10. Tra le prime 2 piattaforme menzionate abbiamo subito una differenza netta, che vede la rimozione totale del lunghissimo processo d’installazione in cambio di pochi secondi di schermate.

Secondo Alex Battaglia, host di questo video, la 4 poteva arrivare a prendere fino a un’ora di tempo per questo processo, incredibilmente snervante. Altro incredibile cambiamento è ovviamente quello dei caricamenti della campagna, dalla durata di 20 secondi su PS5 che stacca di 8 secondi anche la versione PC. 4 vede invece il traguardo a ben 138 secondi: quasi 2 minuti dopo!

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Una volta caricato il gioco troviamo ovviamente delle importante differenze a livello grafico, ma che non si fermano alla sola risoluzione.
Un motion blur più avanzato rende le animazioni più fluide, al pari di quelle che trovavamo su PC. Entrano in campo anche diverse modalità di Anti Aliasing: dove su 4 trovavamo infatti un vetusto FXAA, su PS5 abbiamo invece un più morbido Temporal AA. Le differenze sono importanti, con i bordi di qualsiasi oggetto che risultano meno mozzati e più definiti.

5 può anche contare su shadow map migliori, più apprezzabili nelle scene all’interno, con le ombre all’esterno – quelle diffuse dal sole – migliorate dalla presenza delle due modalità con Ray Tracing. In queste due scene, infatti, le ombre emessi dagli oggetti saranno soggette a meno sfarfallamenti e a meno problemi noti con le ombre “tradizionali“.

Abbiamo poi altri miglioramenti minori, meno apprezzabili ma comunque ben accetti, su moltissimi altri aspetti, oltre che l’introduzione della vibrazione aptica e il supporto agli adaptive triggers.

In conclusione: 5 vanta un’esperienza quasi perfetta di un GTA 5 che riusciva a dare il meglio di sé solo su PC, per ovvi motivi.
Una buona notizia per chi voleva rigiocarci, anche se al costo di un upgrade, fissato a 10€.

Se volete un’altra prospettiva di questi cambiamenti, potete leggere anche l’articolo che porta in campo anche la versione PlayStation 3 del gioco!

Fonte: Digital Foundry