Halo Infinite: Allungati i tempi di sviluppo per migliorare la qualità dell’ambiente lavorativo

Halo Infinite

343 Industries ha deciso di allungare i tempi di sviluppo di per creare un ambiente lavorativo più a misura di uomo.

Uno dei principali problemi degli studi di sviluppo e di cui è stata spesso accusata sono i cosiddetti ‘Crunch‘ ovvero lunghi periodi di straordinario che mettono sotto stress fisico e mentale gli sviluppatori.

Questi diventano sempre più frequenti man mano che si avvicina la data di lancio e c’è qualcosa che non va.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

343 Industries è incappata nello stesso problema durante lo sviluppo di Halo 4 e 5, ricevendo feedback negativi da parte dei propri dipendenti e per questo motivo ha deciso di migliorare questo aspetto.

A parlarne è stata Bonnie Ross che è capo dello studio di sviluppo. “Già con Halo 4 abbiamo sottoposto il team a un duro crunch perchè non aveva mai lavorato a questo titolo. Ovviamente abbiamo avuto tonnellate di feedback negativi perchè non si trattava di una buona cosa“.

Il motivo di tutto ciò è che il motore di gioco è estremamente tecnico, questo significa che è molto difficile per gli artisti e i designer aggiungere contenuti al gioco. Già per Halo 5 avevamo promesso che non sarebbe accaduto. Abbiamo fatto tantissimo lavoro pur di migliorare il flusso delle operazioni e rendere tutto più facile, ma non ci siamo riusciti creando dissapori nel team“, ha continuato la sviluppatrice.

Ed ecco il motivo per cui ci siamo presi più tempo. Di solito passano tre anni tra ogni Halo. Stiamo ancora lavorando per migliorare il motore di sviluppo e l’intero flusso di operazioni. Penso che i Crunch non potranno essere eliminati del tutto perchè sono necessari in determinati momenti, ma dobbiamo fare il massimo per ridurli al minimo per il bene del team“, ha concluso Bonnie Ross.

Fonte: USGamer