Halo: pioggia di critiche per la Cortana della serie TV. I fan chiedono un cambio dell’aspetto

cortana halo paramount +

Il trailer e la data d’uscita della serie TV di Halo è uscito durante il weekend, ottenendo dei riscontri molto positivi da parte dei fan, eccetto un unico ma importante particolare: l’aspetto di .

E’ proprio questo particolare che in queste ore sta facendo discutere, scatenando le reazioni non propriamente pacate dei fan sui vari social, che si lamentano di come l’aspetto di non ridia le stesse “vibe” del gioco, in quanto manca la colorazione blu del suo aspetto e quelle sfumature da ologramma che l’hanno sempre contraddistinta.

Se da una parte c’è da lodare il ritorno di Jen Taylor storica voce di Cortana che ritorna nella serie TV, dall’altra parte come appunto detto i fan non sono affatto contenti del suo design, c’è chi addirittura la paragona al primo design di Sonic, nel film a lui dedicato, poi cambiato in uno più attinente ai giochi dopo le numerose proteste dei fan che hanno fatto tremare il web.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Insomma mettere d’accordo i fan è forse lo scoglio più grosso da superare quando si mettono le mani su giochi e personaggi così iconici che hanno segnato generazioni di giocatori, e che non riescono ad accettare stravolgimenti di questo genere, soprattutto se parliamo, assieme a Master Chief del personaggio più iconico della serie.

Alcune proteste, ma in modo molto più contenuto di quelle rivolte a Cortana, sono state mosse anche in merito alla voce dello stesso Master Chief, dove Pablo Schreiber sostituisce Steve Downes, storica voce del personaggio in Halo del 2001.

Non sappiamo se Paramount deciderà di modificare il design di Cortana dopo le proteste dei fan, ma sicuramente prima di giudicare l’intero operato sarà meglio attendere il 24 marzo 2022, quando la di Halo debutterà su Paramount plus.

E voi cosa ne pensate, il design di Cortana vi ha particolarmente urtato? Cosa ne pensate delle proteste? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti.

Fonte: pcgamer