Hideo Kojima e Jean-François Rey svelano la nuova linea di occhiali ispirati a Death Stranding

Hideo Kojima e Jean-François Rey occhiali ispirati a Death Stranding Replica Ludens Mask

Hideo Kojima e Jean-François Rey, famosa azienda francese che si occupa della creazione di occhiali dal design raffinato, hanno appena lanciato una nuova linea di occhiali ispirati al mondo di Kojima Productions. In particolare, parliamo ovviamente di Death Stranding, ma non solo. L’azienda francese ha infatti realizzato diverse tipologie di montature per avvicinare tutti i gusti.

Il modello più particolare è senza dubbio la Ludens Mask. Si tratta di una montatura realizzata con tecnica SLS realizzata per replicare la parte frontale del volto di Ludens. Questa montatura vanta la possibilità di poterci innestare lenti da vista, approfittando al tempo stesso di diverse regolazioni. Si tratta di un’edizione da collezione e viene venduta insieme a veri occhiali da vista, modello HKxJF03, dal design davvero peculiare.

Troviamo poi occhiali più “classici” ma al tempo stesso davvero appariscenti come gli HKxJF01, disponibili in tre differenti colorazioni. Questi occhiali includono un set di lenti da sole che, quando non utilizzate, possono essere alloggiate sull’asta. Una volta montate le lenti, però, il risultato è senz’altro curioso.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

In alternativa, sono disponibili le HKxJF02, dal design ancora più classico. Come per le HKxJF01, anche le HKxJF02 sono dotate di un paio di lenti da sole che possono essere montate all’occorrenza. I prezzi non sono stati ancora svelati ma, ovviamente, saranno davvero alti. In ogni caso, che ne pensate? Proverete a farli vostri? Ditecelo nei commenti come sempre.

Nel frattempo, ricordiamo che Death Stranding, ultima opera di Hideo Kojima, è disponibile su PlayStation 4 e PC, dove sfrutta le tecnologie NVIDIA RTX per regalare performance incredibili, tanto da poter essere giocato in 4K su una RTX 2060! Il gioco è inoltre disponibile in una versione denominata Death Stranding Director’s Cut, che abbiamo recensito per voi.

Fonte: Jean-François Rey