Killzone: il sito ufficiale è stato chiuso. Dobbiamo dire addio all’FPS di Guerrilla?

Killzone

Giungono brutte notizie per i fan di Killzone, storica saga sparatutto nata da Guerrilla Games per tentare di scalfire l’inarrestabile Halo, di . La società ha infatti chiuso del tutto il sito ufficiale dedicato al gioco, e con esso possiamo dire addio anche ad alcune funzionalità online legate ai server di gioco.

Banner Telegram Gametimers 2

Non sarà infatti più possibile creare clan all’interno d Killzone Shadow Fall, mentre fortunatamente le altre caratteristiche della modalità multigiocatore rimarranno invariate. Comunque sia, il del sito di Killzone ora rimanda direttamente al sito ufficiale PlayStation, dove possiamo leggere un messaggio da parte di Guerrilla Games.

Il team olandese ha infatti scritto: “Il sito ufficiale del franchise Killzone è stato chiuso. D’ora in poi, i visitatori del sito Killzone.com verranno reindirizzati a PlayStation.com”. Il motivo dietro tale scelta da parte di Guerrilla Games è al momento ignoto, ma è impossibile non pensare all’ipotesi più triste in assoluto: l’addio della saga.

Nonostante titoli di ottima qualità (soprattutto su PS3), Killzone non è mai stata una saga fortunatissima, e con Shadow Fall si è visto anche un brusco calo di qualità. Guerrilla è inoltre al lavoro su Horizon Forbidden West per PlayStation 4 e PlayStation 5, dunque questa potrebbe essere la pietra tombale che mette fine alla saga sugli Helghast.

Per carità, nulla vieta che la saga possa essere rilanciata in futuro, magari insieme a Resistance (Insomniac), ci mancherebbe. Solo, non riponete troppe speranze a riguardo. E voi, che ne pensate? Vi dispiacerebbe dire addio a questa serie?

Fonte: PushSquare