Nuovi dettagli su Metal Gear Solid V

La rivista statunitense ha rivelato oggi nuovi dettagli su  V Ground Zeroes e  Solid V The Phantom Pain:
– Rispetto ai precedenti capitoli della saga, il sistema stealth del gioco è stato completamente rivisto;
– Le guardie percorreranno percorsi molto più vasti rispetto al passato e cambieranno frequentemente i loro tragitti;
– Il team ha deciso di eliminare il classico countdown che scattava quando si veniva scoperti e che indicava il tempo al termine del quale le guardie avrebbero smesso di cercarci;
– Gli utenti capiranno di non essere più cercati ascoltando le trasmissioni radio dei nemici;
– Il team ha inserito nel gioco un indicatore che permetterà agli utenti di sapere quando i nemici si stanno per accorgere della loro presenza;
– Il sistema di mira delle armi è stato migliorato e permetterà ora agli utenti di conoscere esattamente la traiettoria che compieranno i loro proiettili;
– Una volta interrogato un nemico, sulla mappa di gioco appariranno le posizioni degli oggetti e dei posti che ci avrà svelato;
– Attraverso un’apposita applicazione gli utenti potranno utilizzare il proprio smartphone o il proprio tablet per visualizzare in tempo reale la mappa di gioco e tutte le informazioni di cui avranno bisogno;
– La missione Jamais Vu, che come sapete sarà un’esclusiva delle console Microsoft, sarà attivabile solamente dopo aver raccolto un certo numero di toppe XOF che Skull Face getterà da un elicottero;
– Konami ha dichiarato che alcuni suoi tester sono riusciti a completare la storia principale di V: Ground Zeroes in circa 5 Minuti effettuando uno speedrun.