PlayStation 5 uscirà il 12 novembre in USA e 19 novembre in Italia! 399 euro e 499 euro i prezzi delle due versioni

playstation-5-standard-edition-sony

L’attesissima next-gen di Sony arriverà sugli scaffali a fine anno e ora abbiamo finalmente anche un prezzo ufficiale. Parliamo quindi di una PlayStation 5 piazzata a 399 euro (digital Edition) e 499 euro (Standard Edition) in arrivo il 19 novembre in Italia. Vi convince?

Queste, invece, tutte le specifiche tecniche conosciute di PlayStation 5. PlayStation 5 adotterà una CPU a 8 core con una frequenza variabile di 3,5GHz, ma non ha specificato bene se supporterà il Simultaneous Multithreading (anche se secondo Digital Founrdry sarà così). L’adozione della frequenza variabile è finalizzata all’ottimizzazione dei consumi, più che a una questione di temperature.

PS5 avrà una GPU composta da 36 Compute Units che lavoreranno a 2,23GHz, che saranno in grado di generare una capacità di elaborazione dati di 10,28TFlop complessivi.

Sulla console Sony ci saranno 16GB di memoria GDDR6 con una banda di 448GB/s, mentre forse l’innovazione più importante che vedremo in questa next-gen sarà riguardante lo storage. Sarà un po’ come tornare alle cartucce delle console a 8bit e 16bit. Gli SSD permetteranno di avviare i titoli in tempi rapidissimi e ridurre o del tutto eliminare i caricamenti in gioco.

Sony ha deciso di adottare un SSD custom super-veloce con una capacità di 825GB di memoria con 5,5GB/s di velocità di trasferimento dati RAW e 8-9GB/s di velocità di trasferimento dati compressi.

Questa dimensione particolare è dovuta alla scelta di utilizzare memorie PCIe 4.0 con sei livelli di priorità che non consentivano di raggiungere la cifra tonda di 1TB.

La memoria interna di PS5 potrà essere espansa con SSD NVMe standard autorizzati da Sony ma che non raggiungeranno le stesse prestazioni dell’SSD interno. In aggiunta si potrà collegare un hard disk esterno USB.

Di PlayStation 5 abbiamo avuto modo anche di conoscere il nuovo controller, il DualSense. Forte del suo feedback aptico e di una schiera di microfoni incorporati atti a ridurre il rumore, si preannuncia già essere il re dei controller. :

Rispondi