Pokémon GO: il Giappone piange una prima vittima

La scorsa sera, nella città di Tokushima, due donne sono state investite mentre attraversavano la strada. Il guidatore era distratto da Pokémon GO.

Trasportate in ospedale, una delle due vittime è riuscita a superare la notte, mentre l’altra è purtroppo deceduta. Il pirata quarantenne Keiji Goh ha poi ammesso di non aver prestato attenzione alla strada perchè “troppo occupato a giocare a Pokémon GO“.

Giocavo a Pokémon GO mentre guidavo“, ha infatti ammesso Goh, ora in stato d’arresto. “Non riuscivo a vedere la strada“.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

La donna è ufficialmente la prima vittima legata al nuovo titolo di Niantic, almeno in Giappone. Niantic stessa sa quanto sia importante prestare attenzione all’ambiente circostante mentre si gioca, tant’è vero che è arrivata persino ad aggiungere questa avvertenza nella schermata iniziale.

Purtroppo, per molti, la “febbre del gioco” resta un demone troppo ostico da sconfiggere.

Fonte: Kotaku