Pokémon Scarlatto e Violetto: che la caccia al tesoro abbia inizio! Ecco le novità del Direct del 3 agosto

Pokémon Scarlatto Violetto Fuecoco Quaxly Sprigatito

Le avevano promesse e sono arrivate le novità riguardanti Pokémon Scarlatto e Pokémon Violetto. I titoli – due, come da tradizione – avranno il duro compito di inaugurare la nuova generazione di giochi Pokémon. Il debutto, ci avevano avvisato Nintendo, Game Freak e The Pokémon Company, è fissato a novembre. Il 18, per essere precisi. Sempre in linea col resto dei prodotti legati al brand, anche Scarlatto e Violetto saranno esclusive per console Nintendo. Switch, ovviamente

Nel titolo che, come detto è un RPG, interpreteremo uno studente o una studentessa della regione di Paldea, ispirata alla Spagna. Sarete iscritti ad una tra due accademie: La Accademia Arancia e l’Accademia Uva, specifiche per i due titoli.

Nostro compito sarà, come sempre, esplorarla, scoprirne i segreti, catturare le creature che la abitano e – nel mentre – guadagnarci anche le medaglie necessarie a presentarci poi dinanzi ai campioni, quelli veri. Come già anticipato, l’esperienza di Scarlatto e Violetto sarà caratterizzata dalla cooperazione con gli altri player.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Koraidon e Miraidon: i Pokémon di copertina. Conosciamo meglio queste fantastiche creature

Torna la possibilità di salire in groppa ai nostri Pokémon ma, questa volta, cavalcheremo i leggendari di copertina. Ricorderete certamente come, con le prime presentazioni, abbiamo fatto conoscenza di Miraidon e Koraidon. Come correttamente pronosticato, i due Pokémon erano ispirati a due mezzi di locomozione. Ad un primo sguardo pareva che Miraidon fosse ispirato ad un Jet mentre Koraidon ad una motocicletta da sterrato. Previsione azzeccata, quasi. Entrambi sono Pokémon “su due ruote” (non saprei come altro definirli). Le differenze tra i due sono associabili al concetto di evoluzione tecnologica. Koraidon è legato più alla tradizione mentre Miraidon ha molti più elementi futuristici (come i post bruciatori che avevamo individuato al primo sguardo).

Ma se pensavate fosse finita qui, vi sbagliate di grosso. Sia Koraidon che Miraidon sono anche… “all-terrain”! Entrambi, infatti, possono non solo trasportarci in groppa attraverso le praterie di Paldea ma anche nuotare attraverso corsi e specchi d’acqua o volare nei cieli. Come? Di volta in volta possono adattare la loro forma in base alle esigenze.

Scegli la tua avventura, cerca il tuo tesoro!

Come spiegato nel corso del Direct, con Pokémon Scarlatto e Violetto ci troveremo davanti ad un gioco molto più vicino al concept di GDR in stile occidentale e ad una regione da esplorare in free-roaming. Stando a quanto dichiarato, una volta avviato il titolo avremo tre filoni di storia principali da poter seguire, esattamente come in un RPG. Secondo le informazioni in nostro possesso, la premessa narrativa è data da un “progetto extrascolastico” costituito dalla ricerca di un “tesoro” di cui, però non è specificata la natura. (Ehi, è un riferimento a One Piece?). Altri riferimenti a ‘tesori’ fatti di gemme preziose arrivano da una nuova meccanica di gioco di cui, però, parleremo più avanti.

Con il filmato, scopriamo che una di queste storie è la classica ‘quest’ alla conquista di medaglie da ottenere battendo i capipalestra e la successiva sfida alla Lega regionale. Un filone definito “Il Cammino dei Campioni”.

Trattandosi di un free-roaming, non c’è un ordine prestabilito col quale affrontare le palestre ed è dunque tutto in mano al giocatore. Nessun dettaglio, invece, per gli altri due filoni narrativi ma, se abbiamo interpretato correttamente ciò che è stato detto in live (e come sarebbe normale, d’altronde), sceglierne uno non precluderà l’accesso agli altri due, anzi.

Paldea: conosciamo meglio i suoi abitanti, personaggi e personalità principali

Abbiamo già avuto modo di conoscere i tre starter: Spirigatito, Fuecoco e Quaxly (in foto). Ad affidarceli sarà uno tra la professoressa Olim (in Scarlatto) o il professor Turum (Violetto). Entrambi sono ricercatori presso l’accademia di riferimento. Si tratta di due autorità nel mondo scientifico dei Pokémon al pari di altri colleghi visti in contenuti precedenti.

A dirigere ora l’una ora l’altra accademia (a seconda del titolo scelto) ci sarà Mr. Caldel. È proprio lui ad affidarci il singolare compito extra-scolastico. Oltre loro faremo anche conoscenza con l’insegnante di biologia, il professor Zim (che d’ora in poi ho deciso di soprannominare Otacon 2).

Ogni gioco della serie che si rispetti, però, non può prescindere dalla presenza di uno o più rivali. In Scarlatto e Violetto avremo Nemi, nostra amica d’infanzia e amante delle lotte; Pepe, uno studente poco più grande di noi, grande cuoco; e Penny, nostra timida compagna di studi.

Ovviamente non possono mancare i capipalestra. Per ora, il video ci presenta solo Grusha, la capo palestra di tipo Ghiaccio.

Paldea: quali Pokémon abitano nella nuova regione?

Pochine le immagini e le informazioni certe a disposizione. Game Freak pare però abbia scelto di inserire creature provenienti da un po’ di generazioni precedenti. Oltre agli starter e ai leggendari, nel corso del filmato abbiamo visto Pokémon come Growlithe, Gyarados, Rotom, Pineco, Sunflora, Cacturne, il nuovo Lechonk e tanti altri. Per la nona generazione abbiamo una forma regionale di Wooper (stadio base, pre-evoluzione di Quagsire) che a differenza del cugino conosciuto a Jotho pare avere sostituito il tipo acqua con quello veleno e mantenuto il secondario terra. Ancora, nel filmato, vediamo il morbidissimo Fidough di cui, però non ci viene fornito alcun dettaglio. Ultimo esempio scelto per questa presentazione è Cetitan. A occhio pare possa trattarsi di uno pseudo leggendario di tipo ghiaccio e secondo tipo acciaio (o roccia). Alla vista pare essere ispirato ad un narvalo.

Più siamo, più ci divertiamo: ecco la funzione ‘cerchia contatti’

Come già anticipato, in Pokémon Scarlatto e Violetto esiste una funzionalità che permette di giocare in modalità cooperativa. La funzione è stata definita cerchia contatti. Insieme a vostri tre amici o amiche in possesso del titolo potrete esplorare Paldea (magari in sella a Koraidon o Miraidon), cercare nuovi Pokémon eccetera. Naturalmente nel titolo saranno presenti diverse attività studiate specificatamente per una fruizione multiplayer ma, al riguardo, non sono state concesse ulteriori dichiarazioni.

Teracristal: come funziona questa trasformazione dei Pokémon?

Avete mai pensato a come sarebbe il vostro Pokémon preferito in versione Swarovski? Nemmeno Scarlatto e Violetto riportano in voga le mega evoluzioni che tanto ci erano piaciute non troppo tempo fa. Al loro posto, il misterioso potere Teracristal. Attraverso un meccanismo in apparenza molto simile a quello delle mega-evoluzioni che avvenivano per mezzo delle megapietre.

A differenza della megaevoluzione o della forma Gigamax (specifiche per un numero ristretto di pokémon), la teracristallizazione (voglio vedere gli streamer a ripeterlo ad alta voce durante un gameplay live) può essere indotta in ogni Pokémon presente a Paldea. Oltre a rendere l’aspetto della creatura tascabile più ‘cristalloso’ e ad aggiungere degli ornamenti a tema sulla testa del mostriciattolo, questa trasformazione può migliorare sensibilmente – e temporaneamente – le statistiche di attacco, difesa, velocità e speciali fungendo, in sostanza, da STAB vero e proprio.

C’è di più. Parte del funzionamento della meccanica si basa sul ‘teratipo’ di ogni singolo esemplare di Pokémon. In una stessa specie possono esistere due Pokémon con teratipo diverso. Acqua, erba, fuoco, normale, volante ecc… A trasformazione avvenuta, il nostro companion cambierà tipologia in accordo con quella del suo teratipo e la manterrà fino al termine del processo.

Tale meccanica si innesca con l’utilizzo dei Teracristalli che andranno raccolti in giro per Paldea. Questa è una di quelle attività che possono essere svolte in co-op. Insieme ai nostri amici potremo partecipare anche a dei tera-raid. Più amici coinvolgeremo maggiore sarà la probabilità di incappare in raid dove il ‘premio’ sarà un Pokémon particolarmente potente e con un teratipo raro per la sua specie. Insomma, una meccanica di Pokémon GO traslata e tradotta su Scarlatto e Violetto.

Ovviamente, tutto ciò di cui abbiamo parlato fino ad ora è contenuto nel video sottostante dove potrete assistere coi vostri occhi alla presentazione e scoprire gli altri dettagli riguardanti gli altri titoli del franchise.

Fonte: Direct