Quantic Dream di Detroit Become Human, è al lavoro su un nuovo multiplayer competitivo!

Detroit Become Human developers Quantic Dream are working on a GAAS multiplayer game

Quantic Dream fa assunzioni e sembrerebbe avere in cantiere un progetto totalmente innovativo per i canoni a cui ci ha abituato l’azienda, madre di titoli come Heavy Rain, Beyond: Due Anime e Detroit: Become Human. La software house è infatti alla ricerca di un Senior Designer che abbia esperienza con giochi competitivi GAAS (Game As A Service). Impossibile non pensare, dunque, che il prossimo gioco Quantic Dream non sia un titolo multigiocatore.

La notizia è giunta da parte di Quantic Dream stessa che, sul di ResetERA, ha espressamente affermato di essere alla ricerca di nuovo personale. Oltre al Senior Designer, infatti, l’azienda è alla ricerca anche di un Senior Economy Designer. Un ruolo del genere non può che far pensare alla presenza di microtransazioni.

Sembra dunque chiaro che Quantic Dream voglia sperimentare qualcosa di nuovo rispetto ai suoi standard, buttandosi dunque su un genere a lei totalmente estraneo come quello di un gioco multigiocatore competitivo. Questo gioco avrà inoltre anche microtransazioni, dunque è perfettamente definibile come “Gioco come servizio”.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Al momento non è noto il nome del progetto, e ne sapremo qualcosa solamente tra diverso tempo, ma ora almeno sappiamo che effettivamente qualcosa bolle in pentola e visto il team in questione, non è una cosa che può essere ignorata. In ogni caso, che ne pensate di un gioco totalmente multiplayer sviluppato da Quantic Dream? Vi piacerebbe o preferireste un nuovo gioco single player? Ditecelo nei commenti come sempre, cari Gametimers!

Nel frattempo, ricordiamo che Heavy Rain, Beyond: Due Anime e Detroit: Become Human sono disponibili su PlayStation 4 e PC. Inoltre ricordiamo a chi fosse preoccupato di questa deriva multigiocatore del team che comunque Quantic Dream ha affermato di non escludere i sequel dei suoi giochi. Di conseguenza, non demoralizzatevi, perché forse c’è anche un altro progetto in cantiere.

Fonte: GamesRadar