Ratchet and Clank Rift Apart tocca i 100fps in Performance RT Mode con Ray Tracing attivo, grazie al VRR!

Ratchet and Clank Rift Apart 100fps Performance RT Mode

Il VRR ha stravolto il modo di giocare i titoli Games su PlayStation 5. Come accaduto per Marvel’s Spider-Man e Spider-Man Miles Morales, anche Ratchet and Clank Rift Apart ha ricevuto lo sblocco del framerate con il supporto al VRR (Variable Refresh Rate). E proprio come per Spider-Man, pure Ratchet and Clank arriva a toccare i 100fps in Performance RT Mode con Ray Tracing attivo!

A riportare ciò è, ancora una volta, il canale YouTube “GamingTech”. Si tratta dello stesso YouTuber che nella giornata di ieri ha mostrato Marvel’s Spider-Man Miles Morales girare egregiamente con Ray Tracing attivo in Performance RT Mode, superando in alcuni casi i 110fps su PlayStation 5.

Games ha però deciso di stupire ancora di più, e grazie al VRR ora anche un titolo interamente next-gen come Ratchet And Clank Rift Apart riesce a sfiorare i 100fps in Performance RT Mode, che ricordiamo girare in una risoluzione più bassa rispetto alla Fidelity Mode. Si tratta di un miglioramento sostanziale, così tanto da non aspettartelo su PlayStation 5.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Anche le altre due modalità hanno beneficiato dell’aggiornamento al VRR. La modalità “Fidelity”, che ricordiamo premiare il comparto tecnico sacrificando il framerate, ora sembra girare in maniera più fluida pur senza toccare i 60fps. La Performance Mode, invece, gira in maniera più stabile rispetto alla Performance RT Mode, ancorandosi più saldamente ai 100fps.

La Performance RT Mode, infatti, tocca i 100fps in situazioni meno complesse, aggirandosi poi su una comunque sorprendente media di almeno 70fps nelle condizioni più coincitate. In ogni caso, il VRR è stato una vera manna dal cielo, e la lista di titoli che supporteranno questa tecnologia aumenterà nel corso del tempo.

Ora diteci, voi avete già sfruttato i vantaggi del VRR su PS5? Ditecelo nei commenti come sempre. Nel frattempo, qui potrete trovare la lista dei titoli che nelle prossime settimane vedranno il supporto a tale tecnologia.

Fonte: YouTube