Ratchet & Clank Rift Apart: nuovo trailer per PlayStation 5 alla Gamescom!

Ratchet & Clank Rift Apart
Banner Telegram Gametimers 2

Ratchet & Clank: Rift Apart è senza dubbio uno dei titoli tecnicamente più impressionanti mostrati durante la conferenza di PlayStation 5. Un breve spezzone di gameplay lo vedemmo già l’11 giugno, ma giovedì potremo vedere molto più a riguardo, quando verrà finalmente mostrata la del gioco girare su 5.

A mostrare la ci sarà l’ormai famosissimo giornalista , che già si era occupato del primo hands-on ufficiale del DualSense. Potremo guardare la diretta del gioco andando a questo indirizzo, dove potremo finalmente ammirare ancora più nel dettaglio il nuovo titolo Insomniac!

Ricordiamo che Ratchet & Clank: Rift Apart sarà un titolo in esclusiva su 5 e sfrutterà le caratteristiche principali della console. Il gioco farà infatti grande uso del Feedback Aptico del DualSense e di tecniche di rendering innovative come il , visto al momento solo su PC.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Esso si applicherà ad elementi di scenario come le superfici metalliche nonché al corpo di Clank, il quale rifletterà la luce e l’ambiente circostante. Al momento è doverso far notare che presenti alcune imprecisioni, ma esse verranno senza dubbio corrette in futuro. Una cosa è certa: al momento, Ratchet & Clank: Rift Apart è graficamente degno di un film d’animazione.

La caratteristica di PS5 su cui però il titolo spingerà più di tutti sarà indubbiamente l’SSD. Un assaggio lo abbiamo potuto vedere proprio durante la conferenza, dove abbiamo potuto vedere Ratchet passare da un mondo all’altro con una fluidità imbarazzante. Il tutto, inoltre, senza il minimo pop-up di personaggi o elementi di scenario, cosa impossibile sulle console attuali.

Proprio per questo, dunque, molti ritengono il titolo Insomniac come il vero esempio di ciò che 5 potrà fare. Un gap che va oltre la mera potenza grafica e che si spingerà su soluzioni di nuove. Ratchet & Clank: Rift Apart è un vero e proprio salto in avanti verso la next-gen.

Fonte: Geoff Keighley