Resident Evil su Netflix: segue gli eventi dei giochi! “Non sarà come il film”

Banner Telegram Gametimers 2

Il franchise della storica serie horror di Capcom sembra essere in un periodo molto roseo. Difatti, oltre al nuovo capitolo molto atteso per il 2021, ha annunciato sia un adattamento in CGI chiamato Resident Evil Infinite Darkness che una serie con Andrew Dabb alla scrittura.

È però in produzione anche una pellicola cinematografica, diretta da Johannes Roberts, che ha creato con il suo annuncio molta confusione sulle direzione narrativa che dovrebbero prendere i due lavori in live-action.

Ci pensa lo showrunner di Supernatural a fare chiarezza. Dabb ha spiegato che non ci potrebbero essere incoerenze narrative tra la serie TV e il film, poiché riprendono due linee narrative diverse.

Difatti, il live-action scritto da Dabb farà parte dell’universo creato dai di . Sarà una specie di continuazione dei precedenti capitoli, che faranno quindi da retroscena agli episodi.

Il film di Roberts riprende la serie cinematografica di Paul WS Anderson con Milla Jovovich, di cui sarà un reboot.

Lo scrittore sembra entusiasta del progetto e sarà sicuramente utile l’esperienza che ha raccolto con Supernatural.

“La lezione che ho imparato con Supernatural è che lavori sempre meglio sulle cose che ami”, ha detto Dabb.

 “Amo davvero Supernatural e penso che sia per questo che sono stato in grado di non farmi licenziare per così tanti anni. Quando si tratta di realizzare cose nuove, ho davvero solo considerato ciò che sapevo mi sarebbe piaciuto. Amo Resident Evil , il gioco, i personaggi e la storia. “

Purtroppo, le riprese della serie sono state rimandate a causa della pandemia. Lo stesso Supernatural è rimasto incompleto degli ultimi due episodi, ma lo showrunner è intenzionato a veder finire l’opera e non vede l’ora di continuare i lavori su Resident Evil.

“Avremmo dovuto iniziare le riprese quest’estate”, ha detto Dabb. “Ora speriamo di iniziare le riprese il prossimo anno.”

Fonte: Cheatsheet