Returnal: disponibile il download anticipato. Svelato il peso dell’esclusiva PlayStation 5 di Housemarque

returnal

A poco meno di una settimana dal lancio ufficiale, Housemarque e Sony hanno dato il via al preload di Returnal, l’attesa esclusiva per PlayStation 5 che segnerà, di fatto, l’inizio della vera PlayStation (se escludiamo il remake di Demon’s Souls). Insieme al download anticipato, è stato svelato anche il peso del gioco, che si attesterà sui 56GB, anche se probabilmente cambierà con la patch al day one.

Banner Telegram Gametimers 2

Returnal è senz’altro uno dei titoli più attesi di questo inizio 2020. Il gioco, inizialmente forse un po’ troppo ignorato, dopo i primi provati si sta rivelando essere un titolo dalle meccaniche solide e profonde. Nel nostro provato, infatti, affermiamo come l’esclusiva PlayStation 5 goda di una vita propria e si distacchi fortemente da qualsiasi altro roguelite.

Molto è dovuto alla sua natura 3D, ma c’è molto altro al suo interno. Un level design ben pensato, un mondo di gioco come quello di Atropos che è interessantissimo da esplorare e una difficoltà ben calibrata che saprà impegnare anche i giocatori più esperti possono risultare la chiave vincente di un progetto che definire promettente è riduttivo. Non ci troviamo, insomma, di fronte al classico sparatutto in terza persona. Returnal sembra promettere molto, molto altro.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Il tutto viene impreziosito da un’ottima implementazione del Tempest 3D Audio e del feedback aptico del DualSense. A stupire, infine, è il comparto tecnico. Al momento dell’articolo, infatti, il gioco mantiene il 4K a 60fps anche con Ray Tracing attivo. Insomma, una chiara dimostrazione di ciò che PlayStation 5, e la in generale, può offrire. E questo è solo l’inizio.

Ricordiamo che Returnal è atteso su PlayStation 5 per il 30 aprile 2021. Nel frattempo, vi invitiamo a segnare il 29 aprile sul calendario, data in cui pubblicheremo la nostra recensione sul titolo, così da chiarirvi ogni dubbio.

Fonte: Gaming Bolt