Russia: 15enne si è decapitato con una motosega dopo aver perso una partita ai videogiochi

Russia: Una nuova tragedia ha colpito il mondo dei videogiochi, un ragazzino 15enne si è decapitato con una motosegna dopo aver perso una partita.

Il fatto è avvenuto a Mogochino, nella regione del Tomsk. Secondo i media locali Pavel Matveev mostrava tutti i segni della ‘Dipendenza da videogiochi, fino al gesto estremo.

Secondo quanto riportato dopo aver perso una partita si è decapitato con una motosega trovata in giardino.

Le autorità locali stanno investigando a tutto campo sulle possibili cause che hanno portato a questo gesto. Non è esclusa l’istigazione al suicidio dovuta al fenomeno ‘Blue Whale, particolarmente diffuso in Russia.

Fonte: Il Messaggero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.