Tencent sta usando il riconoscimento facciale per limitare il gioco dei minori in Cina

Tencent-scansione-volto-minorenni-cina

Games ha dato il via sul territorio cinese a una nuova iniziativa che obbliga i giocatori a sottoporsi a una scansione digitale del volto per verificare che non siano minorernni, prima di accedere ai giochi. Questa è stata la nuova idea del colosso videoludico cinese per omologarsi a quelle che sono le nuove leggi varate dal governo per frenare la dipendenza da videogiochi dei minori.

Il software sfrutta lintelligenza artificiale per determinare se i giocatori che stanno cercando di ingannare il sistema sono minorenni o meno, e i giocatori vengono messi offline se falliscono la scansione o provano a rifiutarla. Questo procedimento viene applicato a tutti i giochi prodotti da tra le ore 22:00 e le 8:00.

L’uso dell’intelligenza artificiale consentirà al sistema di rilevare i giocatori che utilizzano trucchi per aggirare il controllo, imparando continuamente dai tentativi fraudolenti che hanno avuto successo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

La misura, chiamata “Midnight Patrol”, è solo l’ultimo sistema di sicurezza introdotto da in seguito ai disegni di legge del governo cinese, infatti già da tempo i giocatori devono utilizzare il proprio nome reale per creare un account e le spese in sono limitate se l’utente ha meno di 18 anni, tutto questo per combattere il sempre più aumento di dipendenza da videogiochi che ha destato l’interesse delle autorità cinesi.

Games è il più grande editore di giochi in Cina, rappresentando il 55% del mercato dei videogiochi, stando a dati basati sulla prima metà del 2020. Produce il gioco mobile più popolare del paese, Honor of King, un ispirato al ben noto .

Sembra che il governo cinese e le aziende che operano sul territorio hanno preso molto sul serio questa problematica, vedremo se porterà frutto o sarà solo una privazione esagerata, voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti.

Fonte: Gamespot