The Last of Us Part II: Una PlayStation Vita nel 2038 scatena l’ironia della rete!

The Last of Us Part II
Banner Telegram Gametimers 2

Giusto negli scorsi giorni abbiamo avuto modo di vedere un nuovo gameplay di The Last of Us Part II, con tanto di commento del Game Director Neil Druckmann.

Nel filmato appare un personaggio che tiene tra le mani una PlayStation Vita, l’ultima console portatile di Sony. Questo momento ha rappresentato sicuramente uno dei particolari più curiosi che si sono potuti notare nel lungo video di gameplay dell’altra sera. 

Venduta a partire dalla fine del 2011 in Giappone e dal 2012 nel resto del mondo la Playstation Vita, o PS Vita, non è purtroppo risultata per Sony l’auspicata alternativa al successo del Nintendo 3DS, come invece era in parte riuscita a fare la Playstation Portable qualche anno prima contro il Nintendo DS. 

Lo scarso supporto della stessa Sony, dimostrato in primis dai pochi titoli First Party, fu purtroppo la pietra tombale di una console portatile promettente ma nata evidentemente sotto una cattiva stella. Il tutto nonostante un hardware di tutto rispetto e da interessanti innovazioni come il touch pad posteriore. 

Paradossalmente in questa ottica di declino e sfortune assortite aver visto un personaggio di un universo come quello di The Last of Us Part II alle prese proprio con una di queste vecchie console può essere in qualche modo significativo, tanto più visto l’infausta sorte che una implacabile Ellie riserva alla giocatrice di PS Vita. 

Tuttavia la scena ha ovviamente generato molti commenti sul web, spesso dal tono estremamente ironico. C’è chi, come ad esempio Polygon, ha sottolineato una sorte di crudele beffa nel vedere uno dei personaggi di punta tra le esclusive Sony che “Uccide l’ultimo utente esistente di PlayStation Vita“. 

Oppure l’analista di mercato Daniel ‘ZhugeEX‘ Ahmad, che si è ritrovato suo malgrado in una imprevista ‘querelle’ con alcuni fan storici della PS Vita, per aver fatto notare via twitter l’incongruenza del realismo ricercato in The Last of Us 2 che però mostra nel contempo qualcuno giocare con una PlayStation Vita nel 2038.

Ahmad ha poi chiuso il discorso affermando di non sapere cosa fosse peggio, se la gente arrabbiata per la sua ironia nei confronti di PS Vita, pronta a sottolineare quanto fosse stata una grande console, o coloro che avevano cercato di spiegare la logica della presenza di una suddetta console nella lore di The Last of Us.

Senza prendere posizione in simili discussioni vedere una PlayStation Vita apparire per pochi secondi in The Last of Us 2  può essere semplicemente catalogata come una sorta di citazione, niente più di una ‘guest star’ videoludica. E poiché non sappiamo cosa succederà nel 2038 meglio prenderla come tale…in fondo ultimamente siamo già diventati tutti abbastanza esperti di console da usare durante e dopo una pandemia

The Last of Us Part II sarà disponibile a partire dal 19 giugno in esclusiva per PlayStation 4. Vi ricordiamo che è possibile prenotare il gioco in edizione esclusiva con custodia Steelbook a prezzo scontato.

Sono inoltre disponibili sempre in pre-order il controller in edizione limitata e le cuffie PlayStation Gold anch’esse in edizione limitata.

Rispondi