The Last of Us Part II: i colpevoli dei leak non sarebbero sviluppatori di Naughty Dog

The Last of Us Part II naughty-dog-nuovo-gioco-the-last-of-us-3
Banner Telegram Gametimers 2

Dopo le vicende sui leak del finale di The Last of Us Part II, e Naughty Dog hanno finalmente trovato i colpevoli del vile gesto.

Non è ancora stata rivelata l’identità del colpevole o dei colpevoli, ma a quanto pare non si tratterebbe di dipendenti alle schiere di Naughty Dog o di , come si pensava nei giorni scorsi.

Ciò scagiona da ogni accusa e smentisce la voce che voleva autore dello spoiler un ex-dipendente insoddisfatto dello stesso studio di sviluppo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

non ha voluto rivelare l’identità dei colpevoli per via di alcune indagini ancora in corso. Ovviamente gli interrogativi sulla questione sono tanti, vi invitiamo a seguire le istruzioni che trovate in questo articolo per evitare gli spoiler in rete.

The Last of Us Part II uscirà il 19 giugno 2020 come esclusiva PlayStation 4. Vi segnaliamo inoltre che il gioco è disponibile in pre-order a prezzo scontato su Amazon.it.

Fonte: gamesindustry