Warner Bros: su J.K. Rowling ci ripensa. Con l’autrice di Harry Potter “collaboreremo per i decenni a venire”

j-k-rowling-harry-potter-warner-bros

È successo pochi giorni fa durante un evento a Londra, come racconta Variety. Nella capitale britannica era in corso un evento dedicato all’espansione del Warner Bros. Studio Tour London – The Making of Harry Potter. Nel corso dell’evento, Tom Felton, l’attore che ha prestato il volto a Draco Malfoy era stato invitato ad inaugurare una attrazione permanente (la serra di Madame Sprout). Com’era prevedibile, erano presenti anche diversi giornalisti.

Uno di questi, in forza a News, ha chiesto a Felton alcune delucidazioni sui rapporti che intercorrono tra Warner Bros. (titolare dei diritti cinematografici e videoludici del Wizarding World) e Johanne Kathleen Rowling, autrice originale dell’opera letteraria. In particolare, il giornalista chiedeva come lui e gli altri membri del cast si sentissero dopo l’esclusione di Rowling da alcuni progetti legati al franchise. Ad esempio, Rowling non era presente nel corso della reunion organizzata da HBO (sussidiaria di Warner) per celebrare il 20° anniversario del debutto cinematografico.

Prima ancora che Felton potesse intervenire, un PR – dipendente di una agenzia esterna ingaggiata da Warner – ha interrotto il giornalista invitando la pletora di reporter a cambiare l’oggetto della conversazione. J. K. Rowling non è collegata in alcun modo a Warner Bros. o a Tom Felton. L’argomento non è rilevante” avrebbe detto il PR.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

News non ha preso molto bene l’avvenimento e ha giudicato l’intervento del PR inappropriato. In un lungo articolo pubblicato sul sito ufficiale del network, i giornalisti si chiedono cosa, della domanda, il PR possa aver trovato inopportuno. Inoltre, sempre News, non ha apprezzato questo tentativo di intromissione nella linea editoriale e quasi di censura da parte del PR. “Se avessimo chiesto a Felton ragguagli sulla sua posizione rispetto alla ideologia di Rowling, saremmo stati d’accordo sulla non pertinenza afferma News.

Rowling, d’altronde, è riuscita a conquistarsi un posto di personaggio come minimo controverso a causa di diverse dichiarazioni pubblicate a mezzo twitter. La scrittrice ha espresso in più occasioni posizioni molto vicine all’ideologia TERF e nei suoi messaggi è stata spesso rintracciata una impronta transfobica. La comunità LGBTQI+ ha proposto il boicottaggio dell’autrice.

Per questo motivo Warner Bros aveva inizialmente preso le distanze – anche se mai in maniera ufficiale – dall’autrice. L’ultimo esempio, come detto, è l‘assenza di Rowling dalla reunion per il 20° anniversario dalla pubblicazione de La Pietra Filosofale (il film). Oppure, per citare un caso videoludico, il non coinvolgimento dell’autrice nei lavori per Hogwarts Legacy, titolo sviluppato da Avalanche Studios e pubblicato proprio da Warner Bros.

In seguito alla pubblicazione di un pezzo al vetriolo, Warner Bros. ha affidato i suoi pensieri ad un comunicato stampa pubblicato proprio da News, destinataria della missiva. Di seguito una nostra traduzione.

“Warner Bros. ha goduto per 20 anni di una collaborazione piena, produttiva e creativa con J. K. Rowling. Lei è una delle più affermate storyteller e noi siamo fieri di essere lo studio che porta in vita i suoi personaggi e le sue storie. Ora e nei decenni a venire. Lo scorso lunedì, è arrivata una dichiarazione espressa da un PR di un’agenzia media di terze parti contraria a questa nostra visione. Quella dichiarazione è del tutto infondata. Siamo spiacenti sia giunta nel corso dell’evento di Londra” avrebbe detto lo studio.

Nei fatti Warner ha dichiarato di stare ancora collaborando con J. K. Rowling o, comunque, di essere felice di poter continuare a farlo per le decadi a venire.

Fonte: Sky News #1Sky News #2Variety