Wolverine: il gioco per PlayStation 5 avrà un tono maturo. Lo conferma il Creative Director

Marvel's Wolverine Insomniac Games PlayStation 5

Marvel’s Wolverine, in sviluppo per PlayStation 5, sarà un gioco dai toni molto maturi. A confermare ciò è stato Bryan Horton, il Creative Director di che si sta occupando del titolo. Si tratta di una notizia che rincuora non poco i fan di Logan, i quali magari temevano un gioco dai toni più soft e simili a Spider-Man. Certo, c’è da chiarire cosa intenda effettivamente con “toni maturi”, ma la speranza è di vedere qualcosa di simile a quanto visto in Logan, appunto.

In ogni caso, il trailer stesso indicava che il gioco potesse avere toni un po’ più maturi di Marvel’s . Nel teaser trailer possiamo infatti vedere un bar distrutto con diverse persone ferite. La mano di Logan è inoltre palesemente ricoperta di sangue, con ferite tra l’altro molto realistiche a sfigurare le nocche del mutante.

Inoltre, è difficile fare un gioco su Wolverine senza che effettivamente scorra del sangue. Non parliamo, dopotutto, di un personaggio che solamente la forza fisica. Il tratto distintivo di Wolvy è dato dai suoi affilati artigli in adamantio, artigli che probabilmente sono stati anche fonte di ispirazione per i Garrador di Resident Evil 4 (a proposito, avete scovato l’ nello spot PlayStation? Che preannunci l’arrivo del tanto atteso Remake?).

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Questi artigli sono infatti capaci di ferire esseri come Hulk (di cui c’è un riferimento nel trailer) e tagliare a metà un qualsiasi umano con una facilità imbarazzante. Ad alimentare inoltre le speranze di vedere una storia dai tratti maturi ci pensa anche lo sceneggiatore. La storia del gioco sarà infatti curata da Walt Williams, sceneggiatore che ha dimostrato di saper raccontare storie fortemente mature con lo spettacolare ed emotivamente straziante Spec Ops: The Line.

Marvel’s Wolverine è atteso per PlayStation 5, con data di uscita fissata probabilmente dopo Marvel’s 2. Il gioco ci vedrà indossare i panni di Logan in una versione all’apparenza molto brutale. L’aspetto del personaggio, inoltre, sembra richiamare quello trasandato, tozzo e basso dei fumetti. Inoltre, condividerà l’universo narrativo con la saga di Spidey.

Fonte: Brian Horton, Creative Director di Wolverine