Xbox Series X: Il prezzo della console sarà accessibile a tutti

Xbox Series X
Banner Telegram Gametimers 2

Xbox Series X continua a far parlare di sé, solamente ieri abbiamo avuto modo di dare uno sguardo ad alcuni dei nuovi giochi che arriveranno nei prossimi mesi e che saranno disponibili con le opportune ottimizzazioni sulla prossima console di Microsoft (potete trovare tutti gli articoli e i video in questa news).

Ad oggi non è stato ancora svelato quelle che saranno data e prezzo di lancio. Ma secondo quanto sostiene costantemente Microsoft, la nuova console sarà venduta a un prezzo assolutamente conveniente ed accessibile, ma sopratutto “Agile“.

Tale definizione è stata usata specificamente da Phil Spenser e anche dal Partner Director of Program Management , Jason Ronald. È possibile che per ‘agilità‘ si intenda una serie di servizi vantaggiosi come l’abbonamento all’ o la funzionalità dello Smart Delivery.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Lo stesso Phil Spencer nelle scorse settimane ha parlato del fatto che il prezzo di lancio sarà fondamentale, e che si punterà molto su All Access per la distribuzione (ne abbiamo parlato in questa news).

Come giocatore e sviluppatore di lungo corso, so che vogliamo sempre qualcosa di più, ma allo stesso tempo, sappiamo di dover fornire qualcosa che abbia anche un prezzo allettante, che possa essere agevole e sostenibile per le persone in tutto il mondo“, ha affermato Jason Ronald.

Probabilmente ne sapremo qualcosa di più alla conferenza che Microsoft ha programmato per luglio, dove verranno mostrati i titoli First Party e ci auguriamo di scoprire prezzo e data di lancio.

In questo evento verranno mostrati i veri pezzi forti di Xbox Game Studios, che attualmente conteggia 14 studi di sviluppo, e forse anche qualche altro dei titoli Tripla A di altri esterni.

Secondo le stime fatte dagli analisti il prezzo di lancio dovrebbe aggirarsi tra i 500$ e i 600$, ma tutto dipenderà dalla strategia di marketing di Microsoft che può essere più o meno aggressiva anche in alle mosse di Sony.

Voi cosa ne pensate? Sarà vostra?

Fonte: Eurogamer