Zelda Breath of the Wild ha generato conflitti tra Miyamoto e Aonuma

breath of the wild

Lo sviluppo di Breath of the Wild non è stato semplice per i suoi creatori, i quali hanno recentemente ammesso di aver avuto qualche diverbio decisionali sulla direzione che il gioco avrebbe dovuto prendere.

Scopriamo questi fatti grazie a una recente intervista del producer della nuova avventura di Link, Eiji Aonuma: “Mr. Miyamoto ha trovato le giuste parole nel dire che l’essenza di è l’ambiente dove Link cresce e acquisisce poteri. Allo stesso modo il giocatore deve sentirsi coinvolto direttamente nelle azioni che compie mano a mano che la storia avanza”, ha dichiarato lo sviluppatore, sottolineando come il suo punto di vista fosse differente, più incentrato sulle azioni e le scelte del giocatore che sull’ambiente di crescita dell’eroe.

Altro “conflitto” vi sarebbe stato invece sulla scelta del motore grafico e la realizzazione di un ambiente più realistico e meno fumettoso, andando così contro la tradizione (e Miyamoto). Tale scontro tra intelletti sarebbe però riuscito a produrre uno potenzialmente eccellente, dotato di un mondo vastissimo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Voi quali aspettative avete? Breath of the Wild vi sembra troppo “innovativo”? Per scoprirlo davvero dovremo attendere il 3 marzo, giorno durante il quale sarà lanciato assieme alla nuova Switch.

Fonte: NintendoLife