Zelda: Breath of the Wild torna a splendere in 8K e con Ray Tracing GI

Zelda: Breath of the Wild torna a splendere in 8K e con Ray Tracing GI

The Legend of Zelda: Breath of the Wild è nuovamente protagonista di un nuovo in cui viene mostrato il maestoso lavoro di modding. Il video è apparso sul canale YouTube Digital Dreams. I modder si sono dunque dati da fare, implementando nuove feature grafiche in grado di lasciare nuovamente a bocca aperta tutti i giocatori. I contenuti realizzati permettono di giocare al celebre titolo Nintendo con risoluzione 8K, Ray Tracing e un elevato livello di dettagli.

Il risultato finale è veramente stupefacente. Hyrule non è mai stata bella come ora e grazie a queste spettacolari mod The Legend of Zelda: Breath of the Wild si può quasi paragonare ad alcune delle più recenti produzioni videoludiche dei giorni nostri. Nonostante il colpo d’occhio bisogna però dire che tutte le migliorie apportare vanno un po’ ad alterare la visione originale del gioco. A mio personale avviso, l’altissima risoluzione fa perdere un po’ della magia originale.

Per realizzare il in questione Digital Dreams ha utilizzato l’emulatore U CEMU per emulare il titolo e sfruttare il boost della risoluzione arrivando fino ad uno sbalorditivo 8K. Inoltre l’utente ha utilizzato un particolare reshade per poter sfruttare al meglio gli RT Core della propria NVIDIA RTX 3090 ed attivare in questo modo il Ray Tracing.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Al di fuori di queste mostruose mod, Link sta per fare il suo ritorno in The Legend of Zelda: Tears of Kingdom. Nintendo ha infatti confermato che il sequel di Breath of the Wild arriverà su Nintendo Switch il prossimo 12 maggio 2023. Secondo alcuni fan, in questo nuovo capitolo il protagonista potrebbe tornare a visitare il Regno del Crepuscolo il Reame Silente. Purtroppo nulla al momento è confermato e l’unica cosa da fare è aspettare qualche notizia ufficiale da parte della grande N.

Fonte: Digital Dreams