CoD Black Ops II: giocatore uccide 10.000 zombie senza mai spostarsi da un angolino

Il mondo è bello perché è vario, diceva qualcuno.

Di giochi diversi ne abbiamo a milioni ma – per fortuna o per sfortuna – c’è sempre qualcuno a cui piace fossilizzarsi sugli stessi, creandosi per giunta fantasiosi metodi per donare un po’ di pepe a ciò che si conosce già a memoria.

Lui è Patrick Smith, noto anche come TheSmithPlays su YouTube. Ora che Call of Duty: Black Ops II è diventato retrocompatibile su Xbox One, sono in molti a essere tornati sui suoi vecchi campi di battaglia e, ovviamente, nella sua amatissima modalità Zombie.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

YouTube si sta nuovamente riempiendo di neofiti e vecchi appassionati che, a distanza di anni, hanno scelto di abbandonare il recente Infinite Warfare per riassaporare un po’ di sana nostalgia. In ogni caso, è la sfida “No Revive”, in cui si è costretti a sopravvivere a ondate infinite di non-morti senza mai morire a essere protagonista di questa nuova storia.

La mappa è Die Rise, l’arma utilizzata il Liquefattore. Se avete un paio d’ore libere, date assolutamente uno sguardo a cosa è riuscito a fare grazie a un solo attrezzo, alla conformazione dell’ambiente circostante e a tanta, tanta pazienza.

Alla fine, dopo aver creato l’arma, Smith ha resistito fino al round 74 utilizzando solo il Liquefattore e senza mai – e sottolineiamo mai – muoversi dall’angolo di una stanza. Il piano inclinato e il pavimento scivoloso hanno fatto il lavoro al posto suo, ed è così che è riuscito ad avere la meglio su ben 10.364 e a scalare la classifica mondiale fino al sesto posto senza neanche alzare un dito.

Gli facciamo i complimenti?