Atomic Heart: sviluppatori costretti a crunch e straordinari ripetuti a causa di una pessima gestione?

atomic heart robot assassini e tanta azione nel nuovo trailer

Atomic Heart, il tanto discusso shooter dall’anima distopica e che aveva attirato un gran numero di utenti grazie ai suoi stupendi e macabri trailer, guadagna finalmente una data di uscita. Sfortunatamente, molte fonti sembrerebbero confermare che per arrivare a questo annuncio, il abbia dovuto sottostare una gestione poco felice da parte dei ‘piani alti‘ e di numerose ore di crunch e straordinari.

A mettere in giro questa voce è stato il portale russo DTF.ru, che avrebbe svelato al mondo la pessima gestione che avrebbe afflitto l’intero progetto sin dalla nascita. Non si parla solamente del fenomeno del crunch – Piaga cui ormai siamo abituati a sentire sempre più spesso online e che descrive una situazione di lavoro a dir poco infelice – ma anche promesse di bonus mai mantenute, molti ‘reboot‘ del progetto, tantissime funzionalità rimosse e “vertical slicing, termine usato per descrivere lo sviluppo di fasi di gioco solo per scopo di dimostrazione agli investitori o tramite trailer online.

Alla base di questo sviluppo così contorto è stato ovviamente il di management, che ha deciso di dare la priorità agli ‘zuccherini‘ da dare in pasto agli investitori, con aggiornamenti tenuti ogni quadrimestre, piuttosto che seguire un processo di sviluppo più naturale.
A far discutere sarebbero anche le presunte parole di Robert Bagratuni, un amministratore delegato e investitore associato al progetto, secondo cui il gioco venderebbe solo grazie all’immagine e alla storia e che, pertanto, il gameplay può essere trascurato. Secondo lui, il di sviluppo di Mundfish “ha molto lavoro da fare” e ritiene che possa e, anzi, debba rinunciare a “gioie primitive come i fine settimana e le vacanze” per il miglioramento del progetto.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Infine, si che i piani alti del abbiano deciso di tirare delle scadenze veramente troppo anticipate per tutte le varie fasi dello sviluppo, costringendo in molti casi gli sviluppatori a continuare a lavorare anche in condizioni di crunch e durante i periodi di feste, persino a capodanno. Come se non bastasse, parte del personale del team sarebbe stato periodicamente licenziato e rinnovato da nuovo personale, questo a secondo delle varie revisioni del lavoro dello studio.

Su Resetera altri 10 membri del avrebbero corroborato le testimonianze date dall’autore dell’articolo, confermando quindi la tremenda atmosfera lavorativa di Atomic Heart.

Ricordiamo che Atomic Heart uscirà il 21 febbraio 2023 su PC, PS5, PS4, Xbox One, Xbox Series X e Series S e su Game Pass a partire dal Day One.

Fonte: DTF.ru