Bloodborne: e se fosse uscito su PS1? Ecco lo scontro col Chierico Belva

Bloodborne PSX

All’inizio dell’anno vi avevamo parlato di questo progetto intitolato Bloodborne PSX. Questo non è altro che un demake a tutti gli effetti del gioco uscito su PlayStation 4, portandolo indietro di oltre 20 anni all’epoca di . Dello sviluppo se ne sta occupando Lilith Walther, che a gennaio ci aveva mostrato alcune clip del titolo. Con questi primi assaggi, avevamo potuto osservare un piccolo combattimento, i punti di salvataggio, e il caricamento tra un’area e l’altra.

Banner Telegram Gametimers 2

Ora, Walther ha di recente rilasciato dei nuovi video, dove possiamo vedere come lo sviluppo stia procedendo a un ritmo sostenuto. Nei post pubblicati su Twitter, ci viene fatto vedere lo scontro contro il primo boss di Bloodborne, ovvero il Chierico Belva. Un combattimento di certo non facile, ma che è stato ricreato con gli effetti e le musiche proprio in stile . Proseguendo, la sviluppatrice ci fa notare come sia possibile, una volta sconfitta la bestia, entrare nuovamente nella zona ed esplorarla liberamente.

In un’altra clip, invece, ci viene mostrato l’inventario. Come nel gioco originale, anche qui possiamo cambiare le armi che impugniamo sia con il braccio destro, che con quello sinistro. In particolar modo, ci viene mostrato il lanciafiamme. La sviluppatrice fa, però, notare come ci sia un calo nel framerate dovuto al suo utilizzo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Un progetto sicuramente particolare, quella portato avanti da Lilith Walther. È possibile, infatti, vedere quanta cura sia stata messa in PSX. Una trasposizione di tutto rispetto, che cerca di mantenere quanta più fedeltà possibile del titolo originale uscito su PlayStation 4. Oltre alle caratteristiche sopra citate, questo demake ha mantenuto persino gli Attacchi Cruenti, che ricordiamo si attivano con R1 una volta che il nemico è stordito o scoperto.

Per quanto riguarda un vero e proprio remake di per PlayStation 5, purtroppo non si hanno ancora notizie. Ci ha pensato, tuttavia, Digital Foundry a farci vedere come sarebbe stata una possibile trasposizione per la nuova generazione, con risoluzione 4K e 60fps.

Fonte: Twitter