Call of Duty Black Ops Cold War: Xbox Series X batte PS5 sul Ray Tracing, ma perde nella modalità 120FPS. Bene Series S

call of duty black ops cold war activision
Banner Telegram Gametimers 2

Digital Foundry ha pubblicato l’analisi tecnica di Black Ops Cold War, l’ultimo sparatutto bellico targato Treyarch e Raven Software. L’analisi è stata condotta su tutte le versioni next-gen del gioco e in ogni modalità.

Stando a Digital Foundry, il gioco gira in 4K dinamico sia su PlayStation 5 che su Xbox Series X, qualora venga attivato il . Ricordiamo infatti che anche il titolo Activision porta su console il Ray Tracing, solo che quest’ultimo non si applica ai riflessi (che sono ricreati tramite Screen Space Reflections), bensì alle ombre.

Il team è rimasto infatti positivamente colpito dalla resa del Ray Tracing su console, con ombre dotate di una resa fotorealistica su entrambe le console top di gamma e decisamente morbide. Ritornando a parlare di risoluzione, Digital Foundry ha affermato che in ogni caso, il gioco non scende al di sotto dei 1800p sia su Xbox Series X che su .

Su , il target è giustamente minore, con la console che gira in 2560x1440p, anche in questo caso dinamici. La console entry level di Microsoft non ha, inoltre, il supporto al Ray Tracing; di conseguenza diverse ombre sono in risoluzione inferiore e spesso totalmente assenti, soprattutto quelle dinamiche.

In questa modalità, Xbox Series X ha un leggero vantaggio nel mantenere il framerate stabile rispetto a PlayStation 5. Precisiamo, i cali sono davvero sporadici, però al tempo stesso sono anche di un certo impatto. Spesso scendono infatti anche a 40, laddove Series X riesce invece a mantenere 60FPS granitici.

Anche su Xbox Series S sono presenti dei cali di framerate ma sono molto rari e sembrano avere soprattutto un impatto minore rispetto a PS5, complice anche il minor sforzo tecnico dovuto dall’assenza di Ray Tracing. Ad aiutare la console di Microsoft, comunque, ci pensa il VRR, che aiuta a mantenere la scena fluida e godevole.

In modalità 120FPS, la situazione è decisamente più equilibrata, con Xbox Series X che però è in leggero svantaggio rispetto a PlayStation 5. Come nel primo caso, anche qui vediamo cali anche di 20 FPS, ma in generale entrambe le console si comportano più che divinamente in questa modalità.

Come su Series S, a dar man forte a Series X è il VRR, al momento presente solo su Xbox ma che verrà aggiunto anche su PlayStation 5, nel prossimo futuro. Questi cali, comunque, riguardano esclusivamente la single player. In multiplayer, il gioco mantiene infatti i 120FPS su entrambe le console senza alcun calo.

Insomma, rispetto ad altri titoli, qui la situazione è decisamente più equilibrata (sopratutto rispetto a, ad esempio, DiRT 5) con Series X che gestisce decisamente meglio il Ray Tracing, mentre PlayStation 5 riesce a garantire un framerate oltre i 100FPS generalmente più stabile della controparte Microsoft.

E voi, che ne pensate? Vi aspettavate questi risultati? Vi ricordiamo che Cold War è disponibile su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S e PC.

Fonte: Digital Foundry