CD Projekt: i codici sorgente di Cyberpunk 2077 e The Witcher 3 messi in vendita dagli hacker

Cyberpunk 2077 CD Projekt RED

Molti di voi avranno sicuramente letto la notizia dell’attacco di hacker alla rete interna di CD Projekt dei giorni scorsi (potete leggere la notizia qui). I pirati informatici sono riusciti ad accedere a dati importanti, trafugarne una parte e bloccare alcuni sistemi tramite un ransomware.

Banner Telegram Gametimers 2

Gli hacker infatti hanno chiesto un riscatto a CD Projekt per tornare in possesso dei dati trafugati. La società polacca con un comunicato stampa ha chiarito la situazione e si è dichiaratamente espressa contro tali richieste, che sono state respinte al mittente.

Premesso che non c’è né ci sarà mai alcuna garanzia che gli hacker una volta ricevuto il riscatto non diffondano lo stesso i dati, al rifiuto di pagare di CD Projekt hanno deciso di mettere in vendita parte del codice sorgente di e di The Witcher 3.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Ovviamente trattandosi di un mercato piuttosto losco, non c’è alcuna garanzia che tale codice sia reale e aggiornato oppure si tratta di bufala o materiale obsoleto. Passate le 48 ore concesse a CD Projekt per l’accorto, i dati sarebbero stati messi all’asta con un prezzo di partenza che partiva da 1.000$.

A quanto pare sembrerebbe che nessuno abbia aderito, lasciando gli hacker a bocca asciutta. Mentre nella sede di CD Projekt è stato ripristinato l’ultimo backup e tappata la falla di sicurezza.

La società polacca ha voluto anche rassicurare gli ex-dipendenti che nessun loro dato personale sembra esser stato trafugato. Ad ogni modo per precauzione suggeriscono loro di attivare i sistemi anti-frode.

Nel precedente comunicato stampa invece si rassicuravano gli utenti che nessun dato personale derivante dalla piattaforma è stato trafugato.

Fonte: Tom’s Hardware