Chocobo GP Recensione (Nintendo Switch): L’alternativa a Mario Kart?

Chocobo GP Square Enix Nintendo Switch Recensione 4

Quando si unisce l’amore e la del mondo di Final Fantasy con la formula dei kart racing game, il risultato non può essere diverso da , di cui vi parleremo in questa recensione.

Square Enix ha deciso di proporre su Nintendo Switch il sequel dello spin off di una delle serie JRPG più importanti di sempre. Infatti, fu nel 1999 che avvenne la pubblicazione di Chocobo Racing per la prima PlayStation. Un seguito sarebbe dovuto approdare per 3DS, a seguito del suo annuncio nel 2010, ma il progetto venne cancellato. Final-mente il sequel di Chocobo Racing non è più una Fantasi-a, ma riuscirà a brillare abbastanza da sfuggire all’imponente ombra di Mario Kart?

si accontenta di essere una valida alternativa all’esperienza offerta dai massimi esponenti del genere. Va comunque precisato che il giudizio può limitarsi solo a questa Season 1, poiché sono previsti ulteriori aggiornamenti in cui l’esperienza sarà ulteriormente arricchita.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Avviato il gioco, ci troveremo davanti una schermata iniziale semplice e immediata. Avere come prima opzione la modalità online non lascia dubbi su quello che è il modo principale per godere al meglio del prodotto. Non manca anche la possibilità di giocare in multiplayer locale o personalizzare le proprie partite.

Delle gare a eliminazione fino a 64 giocatori fanno parte del pacchetto, sia online che con i nostri amici da casa. È presente anche una modalità storia. Il racconto viene rappresentato con dei brevi siparietti tra una corsa e un’altra, che mandano avanti una vicenda forse superflua, ma ricca di citazioni ai diversi capitoli di Final Fantasy. Appariranno anche personaggi iconici della serie, come Ifrit e Sheva, che sono anche personaggi giocabili.

Chocobo GP Square Enix Nintendo Switch Recensione 1

Al termine di ogni corsa riceveremo una ricompensa in Gill, la valuta classica dei Final Fantasy, con anche la possibilità di sbloccare nuovi personaggi e la pista appena percorsa. Le ricompense possono essere investite in un negozio in cui acquistare personaggi, colori, veicoli e altro ancora, utilizzando anche denaro effettivo tramite il Nintendo Shop.

Parlando delle mappe in cui gareggeremo, il gioco mostra la sua poca voglia di osare. Le strade, per quanto possano riprendere ambientazioni note come la fattoria dei Choboco e il Gold Saucer di Final Fantasy VII, risultano troppo semplici e prive di diramazioni ispirate. Anche dal punto di vista architettonico il lavoro appare alquanto minimo, puntando per lo più all’emotività dei fan della serie.

È chiaro che l’obiettivo degli sviluppatori fosse quello di rendere l’esperienza ancora più accessibile di un Mario Kart. Le stesse derapate, che ci aiutano ad accumulare accelerazione, risultano abbastanza semplici da realizzare.

Chocobo GP Square Enix Nintendo Switch Recensione 3

Abbiamo trovato, invece, variegato il numero di oggetti magici, che possono scatenare un incantesimo di ampia portata che può avvantaggiare la nostra pozione o mettere in difficoltà gli avversari. Questi poteri si possono ottenere in modo casuale, investendo i soliti contenitori segnati con un punto interrogativo. Le magie sono legate agli attacchi incantanti caratteristici della Fabula Nova Crystallis, ovviamente.

Ogni personaggio, inoltre, possiede una proprio abilità. Per esempio, il Chocobo può aumentare temporaneamente la sua velocità lasciando alle sue spalle una scia di anelli, che renderà brevemente più rapidi i corridori che li attraverseranno. Ifrit può generare un muro di fuoco che attraversa la pista, mentre Cid può sparare dei cannoni. Queste capacità uniche si possono sfruttare dopo aver accumulato un certo numero di cristalli, sparsi lungo il percorso.

Tutti questi elementi creano situazioni molto diversificate durante le gare, che di contro risulteranno essere eccessivamente caotiche. Difatti, si avrà la sensazione che venga premiata molto di più la fortuna che le capacità del giocatore. Di conseguenza, non vi è una vera e propria differenza tra le due modalità di gioco, ovvero “Principiante” e “Professionista”. Una caratteristica che potrebbe infastidire i giocatori più esperti, ma che potrebbe rendere l’esperienza più piacevole a chi non è complementare ai tecnicismi del genere.

Chocobo GP Square Enix Nintendo Switch Recensione 2

ha ancora tempo per aumentare il valore di , che allo stato attuale non sposterà sicuramente i giocatori di Mario Kart dalle piste di quest’ultimo.

La quantità dei contenuti un po’ risicata e un bilanciamento dei poteri da rivedere sono sicuramente il punto debole del titolo. Restano comunque meravigliosi e divertenti tutti i numerosi riferimenti alla serie di Final Fantasy, che soddisferanno gli appassionati più accaniti. Non ci resta che attendere le prossime stagioni per capire quanto l’esperienza possa migliorare e variare nella sua proposta.

RASSEGNA PANORAMICA
Voto
7
chocobo-gp-recensione-nintendo-switch Quando si unisce l'amore e la magia del mondo di Final Fantasy con la formula dei kart racing game, il risultato non può essere diverso da Chocobo GP, di cui vi parleremo in questa recensione. Square Enix ha deciso di proporre su Nintendo Switch il...