EA NON ha cancellato la libreria giochi dello streamer che ha violato l’NDA di Anthem

anthem

Nella giornata di ieri abbiamo riportato la notizia di uno streamer (Aresthrone, ndr) che, ottenuto l’accesso alla Alpha di Anthem, avrebbe violato l’NDA streammando contenuti del gioco. A un certo punto, come si vede dal video, il client Origin sarebbe andato in crash e al riavvio l’utente in questione si sarebbe trovato con la libreria di giochi completamente vuota. Come se Electronic Arts, per punirlo, gli avesse cancellato l’intera libreria di giochi su Origin. Questo è quanto riferito dai più importanti portali di informazione.

In realtà si è trattato di un enorme fraintendimento, perché lo streamer non aveva ALCUN gioco in libreria a parte la Alpha di Anthem! E quindi l’unica cosa che aveva perso, come conseguenza della violazione dell’NDA è stato l’accesso alla Alpha di Anthem. Come è normale che sia. E come si vede chiaramente osservando il desktop nel video condiviso dallo streamer. Non ci sono infatti icone che puntino ad altri giochi Origin. E visitando il profilo Origin di Aresthrone si vedrà che non c’è un singolo achievement registrato a suo nome.

Nessuno scandalo dunque e nessuna colpa da parte di Electronic Arts, a cui è giusto vadano le scuse per l’accusa infondata. Si tratta purtroppo di una società che, negli anni e con politiche commerciali discutibili, si è creata una cattiva reputazione. E per questo motivo diventa facile bersaglio di critiche, oltre che dell’odio degli utenti. Ma questa volta era innocente.

Fonte: SegmentNext

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here