Giocheremo con le console tradizionali almeno per altri 10 anni secondo Phil Spencer

Phil Spencer

Nei giorni scorsi avevamo già avuto modo di ascoltare le parole di riguardo il futuro delle gaming su console.

Nel corso di una intervista il boss di Xbox ci ha presentato la sua visione del futuro, dove il gaming tenderà ad essere libero dai vincoli di un supporto fisico con una fruizione simile a quella di Netflix e Spotify.

Ciò non vuol dire abbandonare le console tradizionali, ma avere un intero ecosistema di dispositivi e modi in cui si può godere dei giochi con un differente livello qualitativo. Al centro di tutto ci sarà sempre la console o il PC che permetteranno di giocare nel modo migliore possibile, ma si potrà anche effettuare lo streaming su altri dispositivi.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

E proprio riguardo le console tradizionali, si aspetta che saranno al centro dell’attenzione per ancora 10 anni.

Credo in un mondo dove non sarà necessario avere uno specifico dispositivo per poter giocare. Ciò non significa che possedere una console non farà parte dell’esperienza. Credo che continuerò ad avere una console collegata al mio televisore per almeno un decennio. Per me sarà il modo migliore di giocare davanti alla TV, scaricando il gioco e giocarci. L’idea e che quando non mi trovo davanti alla e non ho un dispositivo che mi permetta di giocare, possa farlo anche in giro. Questa è la nostra scommessa con il cloud“, ha spiegato il boss di Xbox.

Xbox Series X sarà lanciata a fine 2020 nel periodo pre-natalizio. Restate collegati con noi per ulteriori aggiornamenti.

Fonte: Game Maker’s Notebook