GTA 6: ambientato a Vice City ma con un richiamo a Manhunt secondo un presunto leak

GTA-6-unico-gioco-rockstar-games-questa-generazione

Sono trascorsi diversi mesi da quando Rockstar Games ha ammesso, finalmente, di essere davvero al lavoro su 6. La prossima iterazione della serie Grand Theft dovrebbe essere, per il momento, ancora nelle fasi intermedie di sviluppo. Questo significa che ci vorranno ancora diversi mesi prima di avere informazioni ufficiali sostanziose e attendibili. Strauss Zelnick di Take-Two ci ha promesso però novità a breve.

Ciò che non manca mai, nel panorama che circonda 6 e Rockstar Games sono i rumor. Ora, secondo alcune voci, Rockstar sarebbe in preda ad una vera e propria emorragia di informazioni al punto che un insider sarebbe stato in grado di mettere le mani (o gli occhi, o le orecchie, fate voi) su alcune anticipazioni riguardanti trama, personaggi e soprattutto ambientazione (sia fisica che temporale) del titolo in sviluppo. A condividere le informazioni è il leaker noto come MatheusVictorBR le cui dichiarazioni sarebbero state poi riportate dal portale XFire. Le informazioni sono particolarmente dettagliate. Ovviamente non essendo supportate da materiale ufficiale e avendo come oggetto solo alcuni punti di partenza non ci sentiamo di usare la definizione spoiler. A voi la scelta.

Ebbene, secondo l’insider, 6 sarà ambientato principalmente a Vice City in epoca contemporanea (si sbilancia con 2023/24). Il titolo seguirà la storia di fratello e sorella. I due protagonisti, secondo il leaker si separeranno da molto piccoli dopo l’assassinio dei genitori da parte dei sicari di un non meglio specificato Cartello della Droga. Tali avvenimenti dovrebbero essere narrati in una parte prologo ambientata in Brasile nel 2003. I due si ritroveranno da adulti. Lui sarà un esponente delle forze dell’ordine. Lei cercherà di ottenere vendetta per i suoi come infiltrata nelle varie organizzazioni criminali del territorio.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

L’insider approfondisce ulteriormente alcuni punti. Secondo le informazioni in suo possesso, i presunti rumor su un setting temporale nel passato (si era parlato di anni ’80 o ’90) sarebbero erronei, infondati e falsi. Per quanto riguarda l’ambientazione, Vice City non sarà l’unica location disponibile. Tra le città che potremo visitare, afferma sempre l’insider, c’è anche Carcer City. Si tratta dell’ambientazione principale di Manhunt che viene spesso citata nella serie GTA (Michael De Santa, ad esempio, afferma di esserci cresciuto).

Ancora, afferma l’insider, potrebbero non mancare capatine a location ispirate a Cuba e Colombia. Vedremo anche nuove armi e le forze dell’ordine saranno in possesso di nuove tecnologie. Matheus assicura una certa aderenza alla realtà riguardo armi, tecnologie e tecniche impiegate dalle forze dell’ordine. Secondo lui possibile anche una quasi totale distruzione della mappa.

Pensavate fosse finita? No, sempre Matheus è convinto ci saranno ulteriori novità anche per Grand Thef Auto Online. La componente multi-player e oramai -alone del gioco dovrebbe arricchirsi non solo di ulteriori 20 stazioni radio ma anche, e soprattutto, di nuovi contenuti di trama e della mappa di Liberty City.

E riguardo 4? Matheus ha informazioni anche su quello. Secondo lui è prevista una remastered del titolo che verrà distribuita insieme ad altri due giochi della serie. Esattamente come la trilogia dello scorso novembre. Per non farsi mancare nulla, Matheus dice di conoscere anche l’anno di uscita – ma quello era intuibile – di 6 e lo fissa al 2024.

Una mole di informazioni pazzesca che conduce a due possibili conclusioni: o Matheus ha i dev che gli raccontano tutto per filo e per segno, oppure ha provato a spararle enormi per il gusto di capire se fosse in grado di prenderci. Come sempre, lo scopriremo solo quando il gioco sarà tra le nostre mani.

Fonte: Xfire