Halo Infinite: 343 Industries ha i suoi validi motivi per non aver mostrato la campagna. Ecco perchè!

Halo Infinite
Halo Infinite

Halo Infinite si è mostrato nuovamente durante la Opening Night Live della Gamescom 2021. Durante la presentazione sono state svelate diverse novità riguardanti il gioco; tra cui la data di uscita, la presenza della campagna e del multiplayer al lancio. E’ stata addirittura svelata l’esistenza di una Xbox Series X dedicata al gioco. I fan, però, sono rimasti scottati dall’assenza di una demo sulla campagna del titolo; che come sappiamo ha un focus non da poco nella saga di Halo.

A tal proposito, ha dunque risposto l’Head of Creative del gioco, Joseph Staten in un lungo comunicato su Halo Waypoint. Riassumendo brevemente, il team ora ha concluso lo sviluppo del gioco e si sta occupando di risolvere i bug principali e rifinire il più possibile il titolo prima del lancio. Ciò, afferma Stathem, sottrae diverso tempo a 343 Industries, tempo che non può essere speso per mostrare eventuali demo e trailer da mostrare durante gli eventi.

Staten è dunque conscio di quanto i fan siano delusi dal gioco, però afferma anche come ciò sia necessario. Onestamente fatichiamo a dargli torto, soprattutto se ciò scongiurerà l’uscita di un Halo Infinite malconcio e pesantemente buggato. Dopotutto, parliamo pur sempre dell’esclusiva di punta di Xbox. Detto questo, troverete l’intero comunicato tradotto in italiano.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

“Prima di salire sul mio aereo, ho avuto la possibilità di leggere alcuni dei commenti online, e ho sicuramente percepito la delusione per non aver visto il gameplay della campagna durante l’evento. Quindi, ho voluto cogliere questa opportunità per: (1) chiarire perché abbiamo scelto di non mostrare la Campagna in questo momento e (2) dissipare le vostre preoccupazioni su dove si trova la Campagna a questo punto del processo di produzione”.

“Come ho già accennato nell’aggiornamento sullo sviluppo della scorsa settimana, l’intero team di Halo Infinite è in modalità di chiusura. Questo significa che abbiamo finito il sulle caratteristiche e ci stiamo concentrando sulla risoluzione dei bug ad alta priorità. Stiamo passando molto tempo a giocare al titolo, verificando le correzioni e, in generale, facendo tutto il possibile per garantire che la campagna (e il multiplayer!) funzioni alla grande su tutte le piattaforme; da una Xbox One di 8 anni fa a un PC nuovo di zecca. Questo è un compito davvero arduo, anche per un team grande ed esperto come il nostro”.

“Per molti versi, chiudere un gioco è come essere all’approccio finale per l’atterraggio di un aereo. E se mi perdonate un po’ di tecnicismi aeronautici; l’intero team si trova essenzialmente in una “cabina di pilotaggio sterile”, vale a dire: siamo in una fase davvero critica del volo che è Halo Infinite; dunque è estremamente prioritario evitare distrazioni e rimanere concentrati solo sui compiti critici della missione”.

“Per la Campagna, questo si traduce nell’impiegare il massimo impegno per assicurare che l’esperienza aperta e piena zeppa di avventure che tutti voi giocherete l’8 dicembre sia la migliore possibile. E le demo di gameplay e i trailer non solo richiedono un enorme sforzo per essere realizzati bene; ma sottraggono anche del tempo prezioso al sui bug e ad altri compiti”.

Vorrei condividere, tuttavia, che proprio prima di partire per Los Angeles, ho dovuto mettere in pausa un playthrough completo della Campagna che ho iniziato alla fine della scorsa settimana. Sto puntando al 100%, il che significa completare tutte le missioni primarie e secondarie, trovare tutti i collezionabili, ecc. Ho giocato più volte alla Campagna di Infinite. Ma ogni volta che lo faccio, trovo sempre qualcosa di nuovo nascosto su Zeta Halo (l’Halo su cui sarà ambientato il gioco)“.

“A volte si tratta di elementi di narrazione ambientale, come una postazione di ricognizione dei Marine abbandonata ma disperatamente difesa; in alto su una montagna solitaria (fortunatamente, i banditi si sono fatti sfuggire il Fucile Di Precisione S7 completamente carico che i Marine hanno lasciato)”.

“A volte si tratta di incontri di combattimento con uno scripting subdolamente raffinato, per esempio: una base operativa avanzata dell’UNSC che sembrava abbandonata… finché non ho sentito le risate e gli scherni di più Elite con la Lama Energetica e l’invisibilità, mentre mi rendevo conto di essere cascato in una trappola”.

“Spero che tutti voi siate confortati dal fatto che, onestamente, non vedo l’ora di tornare a casa, accendere la build e premere “Continua” sulla campagna. Non importa quante volte io giochi, Halo Infinite rimane, fondamentalmente, super divertente da giocare e siamo molto ansiosi di condividere tutto il divertimento con voi attraverso il gameplay, i trailer e altri contenuti una volta che avremo portato questo aereo al sicuro a terra. Ma per ora, è tempo di concentrarsi nella cabina di pilotaggio, mentre ci concentriamo sull’atterraggio. Per favore, tenete le cinture allacciate e grazie per la vostra pazienza e il vostro supporto”; conclude Joseph Staten.

Halo Infinite uscirà l’8 novembre per Xbox One, Xbox Series S, Xbox Series X e PC. Il gioco sarà anche incluso su Xbox Game Pass sin dal lancio e la sua componente multiplayer sarà totalmente free-to-play, e sarà uno dei veri cavalli di battaglia di questo fine anno di Microsoft, insieme all’impressionante Forza Horizon 5.

Fonte: Halo Waypoint