Hideo Kojima e Death Stranding sono gli ignari protagonisti di una campagna anti-aborto

Death Stranding

Quanto possono essere pericolose le fake news? Decisamente molto! Ne sa qualcosa Hideo Kojima che con Death Stranding è diventato l’ignaro protagonista di una campagna anti-aborto.

La notizia falsa che si è diffusa in rete è che il Baby Pod mostrato al pubblico nei giorni scorsi al San Diego Comic-Con, fosse il feto del figlio di Kojima e Ashley Johnson (Ellie di The Last of Us), fatto mummificare ed esposto in pubblico.

Secondo chi ha pubblicato la falsa notizia, i due starebbero facendo il giro del mondo per promuovere la legalizzazione della pratica. Ovviamente è una invenzione di sana pianta. Come sappiamo sia Kojima che la Johnson erano presenti all’evento ospiti di PlayStation per promuovere i rispettivi giochi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.