Il Signore degli Anelli: cancellato l’MMORPG in sviluppo da Amazon Game Studios

Il Signore degli Anelli

Brutte notizie per i fan della saga de Il . L in sviluppo presso gli Amazon Game Studios è stato ufficialmente cancellato.

Banner Telegram Gametimers 2

A riportare la notizia è stato il noto giornalista , sulle pagine di Bloomberg. Il titolo annunciato nel corso del 2019 doveva essere una delle punte di diamante dei neonati Amazon Game Studios, la divisione gaming di Amazon.

Si tratta di un grave danno economico per la società di che ha investito 250 milioni di dollari solo per ottenere i diritti sul brand de Il Signore degli Anelli. Con questi diritti avrebbero dovuto realizzare una serie televisiva (di cui continua la produzione) e l’MMORPG di cui vi stiamo parlando in questo articolo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

L’inizio dello sviluppo era stato annunciato verso la metà del 2019, con un lavoro fatto in collaborazione con la società cinese Leyou Technologies Holdings Ltd. Lo scorso novembre Amazon aveva anche annunciato che il titolo sarebbe entrato in fase beta tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023, con un primo prototipo del gioco che sarebbe dovuto essere pronto già per l’estate di quest’anno.

Purtroppo proprio la società Leyou è stata la chiave e il motivo della cancellazione del progetto. Infatti il colosso cinese Tencent ha acquisito la società lo scorso dicembre, e in seguito a questa acquisizione non si è riusciti a venire a capo del contratto di collaborazione e sviluppo che la legava all’MMORPG del Signore Degli Anelli. Obbligando di fatto Amazon Game Studios ad accantonare il progetto.

La conferma ufficiale è giunta direttamente da un portavoce di Amazon: “Non siamo stati in grado di adeguare i termini del contratto per questo titolo al momento. Amiamo l’IP del Signore degli Anelli, e siamo sconfortati di non riuscire a portare questo gioco agli utenti“.

Si tratta di un’altra tegola per gli Amazon Game Studios, il cui processo di crescita non è iniziato nel dei modi. Da quanto sappiamo quattro progetti erano già stati cancellati nei mesi scorsi, i cui nomi in codice erano rispettivamente: “Nova“, “Intensity“, “Breakaway” e “Crucible“. Mentre l’MMO dalla beta di settembre sembra non passarsela molto bene, soprattutto in vista di un lancio previsto per la fine di agosto 2021.

Fonte: Bloomberg