James Caan: l’attore, interprete di Sonny ne ‘Il Padrino’, ci lascia a 82 anni

james-caan-sonny-padrino

A rivelare la notizia i familiari attraverso il profilo Twitter ufficiale dell’attore. James Caan, 82 anni, si è spento questo 6 luglio 2022. Non è ancora stato chiarito il motivo del trapasso. “È con grande tristezza che vi informiamo della morte di Jimmy la sera del 6 luglio. La famiglia apprezza lo sfogo di amore e le sentite condoglianze e vi chiede di continuare a rispettare la loro privacy in questo momento difficile” è il messaggio postato sul profilo dell’attore.

Forse uno tra gli attori più importanti della sua generazione, lo ricordiamo principalmente per due ruoli: Sonny Corleone nel film “Il Padrino” e Paul Sheldon, protagonista, insieme a Kathy Bates (interprete di Annie Wilkis), di “Misery Non Deve Morire” di Rob Reiner. La sua carriera, però, è costellata di partecipazioni a pellicole parecchio importanti. Originario di New York, quartiere Bronx, dopo la formazione Caan entra ufficialmente nel mondo del cinema nel 1963, ad appena 23 anni. Partecipa alle riprese del film “Irma la Dolce” ma il suo lavoro non viene accreditato. Dovrà attendere fino all’anno successivo con “Un giorno di Terrore” per vedere il suo nome apparire nei titoli di testa del film.

Prende parte a oltre 80 film. Impossibile dunque citarli tutti. Ovviamente, impossibile tenere fuori dalla lista il di Coppola del 1972 ed il seguito del 1974 (dove però avrà solo un cameo). Nel 1975, invece, è il protagonista di “Rollerball”, distopico diretto da Norman Jewison. Nel 1976 partecipa – nel ruolo di sé stesso – al film “L’ultima follia di Mel Brooks”, diretto dal re della in persona.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Qualche anno più tardi, nel 1981, interpreta Frank, protagonista di “Strade Violente”, di Michael Mann. Nel 1990 – lo stesso anno di ‘Misery’ – lavora anche ad un cinecomic. Stiamo parlando di “Dick Tracy”, diretto da Warren Beatty dove incontra, nuovamente, Al Pacino col quale aveva lavorato ai tempi de “Il Padrino”. Nel 2003, James Caan si lascia dirigere da Jon favreau – sì, lo stesso Favreau del Marvel Cinematic Universe – in “Elf”, al fianco di Will Ferrell.

Il curriculum di James Caan è però sterminato. Qui abbiamo citato una infinitesima parte dei lavori a cui ha partecipato nel corso della carriera. Purtroppo, nonostante le numerose nomination – tra cui una agli del 1973 come miglior attore non protagonista per il ruolo di Sonny – i premi raccolti da Caan sono davvero limitati.

Se possiamo permetterci un consiglio, e se volete onorare la memoria di un grande attore, potete recuperare alcuni titoli della sua filmografia. Credeteci, non ve ne pentirete!

Fonte: Twitter