Lo sapevate che in Giappone le nuove generazioni a Natale mangiano il pollo del KFC?

KFC Giappone

Curioso ma vero, i millennials in Giappone a Natale mangiano il pollo fritto del o Kentucky Fried Chicken, o KFC.

Questa nuova tradizione è figlia del marketing moderno, un po’ come il Babbo Natale della Coca-Cola. Tutto ebbe inizio nel 1974, la catena di fast food americana era già ben radicata in Giappone.

Il paese del Sol Levane come ben saprete non ha una tradizione cristiana, quindi non esistono tipiche usanze natalizie. Ad oggi solo l’1% della popolazione è cristiano. E proprio qui si è insediato il colonnello Sanders con una geniale mossa di marketing.

Verso la fine del 1974 il KFC lanciò in Giappone la campagna ‘Kentucky For Christmas‘, facendo passare l’idea che il pollo fritto fosse un tipico piatto natalizio negli USA, un po’ come il tacchino nel giorno del Ringraziamento. Inoltre Takeshi Okawara, gestore del primo KFC giapponese, si presentò al lavoro vestito da Babbo Natale.

I bambini apprezzarono moltissimo la cosa, e da quell’anno ogni natale la statua a grandezza naturale del Colonnello Sanders viene addobbata a festa, e nei punti vendita sono disponibili speciali menu natalizi.

Ai giorni nostri il 24 dicembre è il giorno più impegnativo per i KFC giapponesi, con volumi di vendita 10 volte superiori a tutto il resto dell’anno. Oltre alle chilometriche file nei fast food è quasi obbligatorio dover prenotare il proprio menu per assicurarsi un po’ di pollo fritto a Natale!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here