NieR Automata: sedotti e abbandonati. Su Tinder convince i suoi “match” a giocarlo e poi sparisce

nier automata 2b tinder

Sfruttare Tinder per convincere sconosciuti a comprare Nier Automata, per poi scomparire dalla chat ‘ghostando’ gli sfortunati utenti? Una ragazza ci sarebbe veramente riuscita!

I fan dell’eccentrico game designer giapponese sanno come dimostrare la loro passione per i titoli della saga di Drakengard. Non è certo la prima volta che uno di questi appassionati si ritrova al centro dell’attenzione mediatica per alcune simpatiche e talvolta geniali trovate!

È proprio questo il caso dell’utente Twitter @Jenny09410602, grandissima fan della serie e in particolare dell’ultimo capitolo Nier Automata. Jenny ha deciso di far provare il titolo a degli sconosciuti in una maniera quantomeno singolare. Sfruttando infatti la piattaforma di meeting Tinder, l’utente ha deciso di convincere i suoi ‘match’ a dare una chance al titolo. Una volta convinti a provarlo, spariva, ghostando gli interlocutori. Sarebbero almeno 22 le persone sottoposte a questo trattamento. Jenny chiarisce di non aver mai lasciato intendere di voler incontrare i suoi match nel corso delle conversazioni. L’utente spiega che molte persone avrebbero comunque visto la loro chat bloccarsi a causa del loro stesso comportamento. Per altri, invece, si è detta sinceramente dispiaciuta.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Ovviamente alcuni degli utenti, hanno cercato di sfruttare la discussione a proprio vantaggio, comprando il titolo con finalità molto ovvie, sperando di poter riuscire a conquistare il cuore della ragazza. Missione fallita, però, visto che la ragazza abbandonava le discussioni ad acquisto avvenuto, passando alla prossima ‘vittima’ da convincere!

Secondo il suo post su Twitter, Ennja è riuscita nella sua impresa per ben 22 volte, prima di disinstallare l’app e decidere di porre fine a questa ‘evangelizzazione’ dell’opera di Yoko Taro.

Ho smesso perché mi sono resa conto della disinvoltura con cui ho affrontato una cosa così incasinata“, ha detto. “Anche se alcuni di loro erano davvero disgustosi, altri potrebbero non aver gradito il gioco o non essere molto interessati all’analisi e alle teorie e così via e [io] probabilmente ho ferito i loro sentimenti scomparendo”.

Insomma, una vicenda sicuramente simpatica, che nel suo piccolo è riuscita ad aumentare il numero di copie vendute del titolo. “Più giochi venduti vogliono dire più giochi di Taro” ha spiegato alla fine del post.

Parlando di NieR Automata poco tempo fa, un gruppo di modder ha realizzato una nuova area del gioco. I filmati diffusi in rete avevano fatto pensare ad un’area di gioco nascosta e mai trovata prima. Si trattava in realtà di una semplice mod.

Fonte: Kotaku