Persona 5: Atlus pubblica le colonne sonore ufficiali di P5 Royale e P5 Strikers su Spotify

Persona 6 Atlus Persona 5 Royal

Avete amato Persona 5? Atlus ha deciso di pubblicare su Spotfy la colonna sonora di uno dei giochi che hanno definito l’ultima generazione. La casa di sviluppo ha scelto la piattaforma di streaming musicale più famosa al mondo. La playlist contiene brani provenienti sia dalla versione Royal che dalla versione Strikers del gioco!

Persona 5 come ogni episodio della serie non si riallaccia direttamente ai predecessori, introducendo nuove situazioni e personaggi che, credetemi, saranno in grado di tenervi incollati allo schermo tantissime ore, merito anche di un gameplay molto profondo e un sistema di combattimento immensamente vario. Il titolo però non stravolge le meccaniche che hanno assicurato il successo ai giochi precedenti, cercando anzi di migliorarle in ogni aspetto. Per quanto riguarda il comparto tecnico, Persona 5 non si distingue tanto per una “grafica potente” quanto per il bellissimo stile artistico adottato. Questo vale sia per il gioco base che per la riedizione Royal e l’ stand-alone Strikers. Vi riproponiamo la nostra recensione del titolo principale, la trovate a questo link. L’estate scorsa il titolo ha fatto una breve e misteriosa apparizione sullo store Xbox.

I brani dei due titoli sono composti da Shoji Meguro con la collaborazione di Toshiki Konishi, Kenichi Tsuchiya, Atsushi Kitajoh, e Ryota Koduka. La firma di Meguro appare anche sotto altri capitoli di Persona e della serie Shin Megami Tensei oltre a Catherine e Catherine: Full Body. A curare il brano che ci accompagna nella parte finale del gioco è invece Shigeo Komori. La maggior parte dei brani sono cantati da Lyn Inaizumi.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

E voi avete giocato a Persona 5? Cosa ne pensate del JRPG di Atlus? Come vi siete trovati nei panni di Joker? Pensate di aggiungere la playlist alla vostra libreria su Spotify o preferite canzoni provenienti da altri videogiochi?

Fonte: Spotify