PlayStation 5: Audio 3D e frequenze variabili saranno un punto di svolta per CBE Software

playstation 5 orizzontale 1 PS5
Banner Telegram Gametimers 2

Dopo che Neil Druckmann si è detto “Curioso delle potenzialità di PlayStation 5” arriva la dichiarazione di Jason Kavan di CBE Software ad esaltare l’hardware di PlayStation 5.

Secondo Kavan, una delle caratteristiche più importanti di PlayStation 5 è data dalle frequenze variabili di GPU e processore. Lo sviluppatore del titolo indie ‘Someday You’ll Return‘ ha specificato che “Dipende dal tipo di gioco che volete realizzare. In Someday You’ll Return sono stato in grado arrivare a 10ms per frame con un processore i7 obsoleto, mentre il più delle volte il gioco girava a 4-6ms per frame. Ma la frequenza variabile è un’idea ottima (se funziona correttamente) perché è molto versatile“.

La nuova console di Sony infatti adotterà un SoC composto da AMD Ryzen Zen 2 a otto core con una frequenza massima di 3,5GHz e una GPU AMD RDNA2 con frequenza massima di 2.23GHz.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Kavan si è detto entusiasta anche dell’audio 3D Tempest montato dalla console Sony: “Sarà un punto di svolta, ma dipenderà anche dal sistema utilizzato dal consumatore. Questo è personalmente il motivo per cui voglio lavorare con PS5“. Effettivamente l’Audio 3D unito alle funzionalità del controller DualSense potrebbero davvero far percepire la next gen.

Non abbiamo ancora avuto modo di vedere a pieno la potenza dell’ammiraglia Sony però molti sviluppatori si stanno sbilanciando in favore dell’hardware montato. Ricordiamo che Nick Penwarden l’aveva definita addirittura Un capolavoro di progettazione, mentre Tim Sweeney ha parlato dell’importanza dell’SSD.

Sembra proprio che Sony è riuscita a sviluppare l’hardware di PlayStation 5 proprio in funzione del suo velocissimo SSD, che permetterà di abbattere i tempi di caricamento dei giochi, con grossi vantaggi soprattutto nei titoli open-world.

PlayStation 5 è stata mostrata per la prima volta lo scorso 11 giugno. Nonostante siano passati circa 20 giorni dal reveal, non abbiamo ancora una data ufficiale di pubblicazioneSono ancora incerti anche i costi delle due versioni previste: quella ‘All Digital‘ (quindi senza vano disco) e la ‘Classica‘ con lettore Blu-ray incorporato.

Fonte: Gamingbolt