PlayStation 5: Jim Ryan fermò gli ingegneri, volevano fare una console da 1.000 dollari

PlayStation 5
Banner Telegram Gametimers 2

Le console next-gen sono macchine dal rapporto prestazioni/prezzo incredibile, e PlayStation 5 non fa eccezione. La console Sony, per soli 400 euro, riesce infatti a offrire un contenuto tecnologico e prestazionale incredibile; però non tutti possono permettersi cifre simili per la Digital, né tantomeno per la Standard.

Nonostante questo, però, PS5 poteva essere decisamente più potente a netto, però, di un costo immensamente superiore. Ad affermare ciò è niente meno che Jim Ryan, CEO di Interactive Entertainment, che ha spiegato in un’intervista di GQ Magazine come PS5 sarebbe potuta costare anche 1.000 dollari, se non si fosse posto un freno agli ingegneri.

Ryan ha infatti dichiarato: “Il mio compito consiste nel fornire un parere sulla fattibilità commerciale di certe scelte”, affermando però di lasciare le scelte sulle tecnologie da utilizzare a chi se ne occupa, ossia Mark Cerny. Nonostante questo, però, anche il visionario lead system architect della console deve essere messo a freno.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

È capitato infatti che Cerny suggerisse l’adozione di un certo chip, magari potentissimo, ma che avrebbe fatto levitare enormemente i costi. Alla domanda “Quindi significa che interpreti anche il poliziotto cattivo”, ha infatti risposto: “Sì, significa questo, perché le persone del reparto tecnologia chiedono “Eccoti un chip davvero fantastico che renderà la console ancora più grandiosa”, e allora io devo ribattere con “Sì, ma quella console così grandiosa andrebbe venduta a 1000 dollari, non possiamo farlo”.

Insomma, a quanto pare i piani di Cerny erano addirittura più ambiziosi riguardo PS5, che comunque ricordiamo essere una macchina dal contenuto tecnologico elevatissimo e che al momento viene venduta in forte perdita.

E voi, che ne pensate? Vi ricordiamo che PlayStation 5 è ufficialmente in vendita in tutto il mondo, sebbene le scorte siano limitatissime. Vi invitiamo, in ogni caso, a leggere la recensione di Roberto Buffa sulla console, nonché a scrutare i seguenti link Amazon nel caso ritorni disponibile.

Link per l’acquisto:

Fonte: GQ Magazine