PlayStation: brand in declino in Giappone? Colpa delle censure, secondo un’analista

PlayStation 5 in orizzontale con base

PS5, e in generale l’intero ecosistema PlayStation, non sta vivendo giorni felicissimi in Giappone e questo già da diverso tempo. Proprio per questo, un’analista dell’ACE Research Institut ha analizzato il declino del brand di Sony nel paese del Sol Levante, ritenendo che la principale causa di questo declino è dovuta alle diverse censure attuate da Sony.

Banner Telegram Gametimers 2

Secondo Hideki Yasuda, l’analista in questione, Sony starebbe esagerando con le censure per poter essere più apprezzata in occidente, e questo non è apprezzato dagli utenti giapponesi. Oltre a questo, Sony starebbe dimostrando di privileggiare il mercato occidentale già da diversi anni, con il lancio di PS4 come prima prova schiacciante a sostegno della sua tesi.

Infatti, nonostante PS4 sia stata lanciata sul mercato nel 2013, in Giappone uscì solamente nel 2014, diversi mesi più tardi. Nel 2018, la compagnia implementò anche nuove normative che di fatto andarono a censurare molti contenuti destinati al pubblico giapponese.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Questa tendenza nel trascurare il Giappone, afferma l’analista, si starebbe estendendo però anche a PS5, e questo sin dal filmato di presentazione. Secondo Yasuda, infatti, esso non aveva nulla che potesse catturare l’interesse dei giapponesi, e persino i sottotitoli erano decisamente sbagliati. Anche cose secondarie, come il cambio da O a X sarebbero sintomo di distaccamento dalla tradizione giapponese, così come cose più importanti quali i rifornimenti di PS5 in Giappone.

Sebbene siano tanti, di fatto, i presunti problemi elencati da Yasuda, l’analista si sofferma proprio sul secondo, che di fatto avrebbe creato molto risentimento in Giappone. Insomma, Sony ha davvero deciso di trascurare la propria madrepatria in favore di un mercato più globale? E voi, che ne pensate?

PlayStation 5 è ufficialmente in vendita in tutto il mondo, sebbene le scorte siano limitatissime. Vi invitiamo, in ogni caso, a leggere la recensione work-in-progress di Roberto Buffa sulla console, nonché a scrutare i seguenti link Amazon nel caso ritorni disponibile, cosa che potrebbe accadere a breve.

Fonte: Bounding Into Comics