PlayStation e Netflix stanno collaborando per potenziare il gaming in streaming?

PlayStation 5 Sony

PlayStation, come sappiamo, ha iniziato a spingere in maniera decisa sul gaming in Cloud per giocare in streaming i propri titoli. A riprova di ciò, sembrebrebbe che il colosso giapponese possa firmare un accordo con Netflix per collaborare sullo sviluppo di tecnologie streaming. A riportare ciò è stato un dataminer, che è riuscito a trovare non pochi riferimenti a all’interno della sezione gaming di Netflix, nota al momento come “Shark“.

Steve Moser, il dataminer in questione, ha infatti trovato un’immagine ritranete quelli ceh sono palesemente due controller DualSense di 5. Oltre ad essi, Moser ha trovato anche un’immagine di Ghost of Tsushima, titolo in esclusiva sviluppato da Sucker Punch disponibile al momento solo su PS4 e PS5.

Proprio questi riferimenti al mondo hanno portato Moser, e con lui molte altre persone, a ipotizzare una possibile collaborazione tra e Netflix. Come questa collaborazione possa maturare in non è al momento noto, ma l’ipotesi più gettonata vede l’inclusione di PS Now all’interno dell’app.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

In alternativa, potrebbe offrire aiuto per la sezione di gaming in streaming di Netflix, che sappiamo essere in sviluppo. Ci troviamo dunque di fronte a due scenari molto interessanti, qualora si rivelassero veritieri. Ricordiamo infatti che al momento non c’è nulla di ufficiale in atto, nonostante i riferimenti siano comunque eloquenti.

5 e PS5 Digital Edition sono in vendita rispettivamente al prezzo di 499 euro e 399 euro. Vi invitiamo a leggere la recensione work-in-progress di Roberto Buffa sulla console, nonché a scrutare i seguenti link Amazon nel caso ritorni disponibile, cosa che potrebbe accadere a breve. ha infatti distribuito altre 3 milioni di console entro marzo 2021, e promesso altre 15 milioni di PS5 entro marzo 2022. Ricordiamo inoltre che potete tenervi sempre aggiornati sulla disponibilità di PS5 iscrivendovi al nostro canale telegram dedicato alle offerte.

Fonte: Twitter